1CITTA’ DI CASTELLO – Al teatro degli Illuminati di Città di Castello giovedì 22 novembre va in scena Il racconto di inverno di William Shakespeare, debuttato lo scorso anno con grande successo.
Lo spettacolo è stato prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria anche al fine di valorizzare le risorse attoriali e tecniche della nostra regione, vedremo infatti in scena gli attori della Compagnia dei Giovani, Mariasofia Alleva, Luisa Borini, Edoardo Chiabolotti, Jacopo Costantini, Carlo Dalla Costa, Giorgia Filippucci, Silvio Impegnoso, Daphne Morelli, Ludovico Röhl.

La regia è stata affidata ad Andrea Baracco, uno dei registi più interessanti della scena italiana, riconosciuto e apprezzato anche per le sue messinscene di opere shakespeariane. Grazie alla collaborazione con l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, la scena e i costumi sono realizzati dagli allievi del corso di scenografia, tenuto dalla docente Marta Crisolini Malatesta. Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita. E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

Domenica 25 novembre, alle 17.00, quarto ed ultimo appuntamento della rassegna “Teste di Legno – spettacoli di burattini”, organizzata e promossa da Politheater e patrocinata dal Comune di Città di Castello nell’ambito della rassegna Teatro Ragazzi. A chiudere questa fortunata edizione della rassegna sarà la compagnia “Il Laborincolo” con lo spettacolo “Somari”.

Un’intelligente e divertente riscrittura della storia di Pinocchio, che si ambienta in una scuola dove la maestra di Pinocchio è una dolce lumaca. Lasciatevi incuriosire dalle mille interpretazioni che può avere la storia di Pinocchio: un grande classico che non smette mai di stupirci! Per info e prenotazioni: 3926467999 (53)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini