Ad Aulla “Migliore opera prima” con il giallo “Le tre verità“

20181118_162959PERUGIA – Dalla città toscana di Aulla (provincia di Massa Carrara), arriva un nuovo riconoscimento per l’autore umbro Antonio Luna. Domenica 18 novembre il VII Premio Internazionale di Arti Letterarie “Thesaurus La Brunella” , dedicato all’omonimo castello cittadino, ha infatti conferito al suo romanzo “Le tre verità” il trofeo “Migliore Opera Prima – Città di Aulla”. La cerimonia di premiazione è avvenuta nella gremitissima sala comunale Walter Tobagi, al cospetto di circa 200 persone e numerose autorità. L’evento era inserito all’interno del “Festival Internazionale della Letteratura” organizzato, in questo storico crocevia della via Francigena e principale centro della Lunigiana, dal “Cenacolo letterario internazionale AltreVoci”. La coppa è stata consegnata dalla Presidente della Giuria Marina Pratici, Ambasciatrice della Cultura Italiana nel Mondo, dal Consigliere della Regione Toscana Giacomo Bugliani, dal sindaco di Aulla Roberto Valettini. La Presidente Pratici ha voluto sottolineare la qualità dell’opera prima premiata e gli apprezzamenti che la stessa sta ottenendo in tutta Italia. Antonio Luna, nell’accogliere il trofeo, ha voluto dedicarlo a sua moglie Tiziana Tedeschi, per averlo sempre spronato in questa complessa strada letteraria. Caratterizzatasi come una delle più apprezzate manifestazioni dell’anno, che valorizzano la scrittura contemporanea, fuori dai circuiti più noti, la tre giorni letteraria ha visto protagonisti, tra gli altri, con premi alla carriera, l’uomo di cultura Alessandro Quasimodo (figlio del premio Nobel 1959 Salvatore), la scrittrice Laura Ephrikian (nota per essere stata la moglie di Gianni Morandi), il poeta Hafez Haidar (candidato al premio Nobel per la pace 2017).

  (144)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini