1FOLIGNO – Per l’aggressione ad un 30enne folignate in discoteca, sono stati arrestati per lesioni aggravate da futili motivi un 20enne e tre 21enni. In manette, da parte degli genti del commissariato di Foligno, tre albanesi, M.S., F.E. e G.J. albanesi e un italiano P.G.

«Gente che non è nuova a questo tipo di comportamento – ha sottolineato il vicequestore Bruno Antonini in conferenza stampa – tanto che è stata una violenza gratuita da parte della banda che gravitava in locali e feste notturne. Una banda capace di instaurare un clima di terrore tra i giovani, anche in alcune sagre e nella taverna di un rione Badia della Quintana. Fatto avvenuto lo scorso giugno».

Chi guidava e controllava il gruppo, è stato messo ai ferri a Milano, dove risiedeva da tempo. Il pestaggio al giovane folignate è avvenuta il 29 luglio scorso all’interno e poi all’esterno di una discoteca. L’impiegato di banca è stato pestato in modo selvaggio e violento, tanto che ha subito danni permanenti fino a rischiare di rimanere su una sedia a rotelle.

Stava ballando –ha spiegato il suo legale, l’avvocato Giovanni Picuti- e quando ha pestato inavvertitamente una persona, poi si è girato per chiedere scusa e, in cambio, ha ricevuto un pugno in faccia. Ma non è finita qui, perchè quando il 30enne è uscito fuori dalla discoteca, il branco, formato da quattro persone, lo ha accerchiato e preso a calci e pugni, fratturandogli costole e vertebre, provocandogli ferite e contusioni alle mascelle e agli zigomi. Alcune persone sono subito intervenute per difendere e soccorrere il povero impiegato di banca, ma hanno avuto a loro volta la peggio.

  (177)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini