UNDICI PROGETTI VERRANNO PRESENTATI NEL WORKSHOP DI LUNEDÌ 10 DICEMBRE A PALAZZO TRINCI

1FOLIGNO – Quarantadue studenti della facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia ridisegnano il volto di Foligno. La creatività degli studenti ha prodotto 11 progetti che verranno presentati lunedì 10 dicembre 2018 nella Sala Rossa di Palazzo Trinci durante il workshop promosso dal Centro Studi “Città di Foligno” e dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Perugia.

Quale potrebbe essere il volto della Foligno di domani? Questa è la domanda che il Direttore del Centro Studi, Mario Margasini, ha rivolto agli studenti del Corso di Laurea di Architettura e Composizione II e del Laboratorio progettuale di Architettura e Composizione II dell’Università degli Studi di Perugia. Quarantadue studenti hanno ridisegnato alcuni siti della città della Quintana.

Undici i progetti prodotti: l’area dell’ex Zuccherificio, suddiviso in due diverse zone, la Torre dei Cinque Cantoni e gli Orti Jacobilli, l’area industriale dismessa denominata “Il Treno”, il Campo de li Giochi della Quintana, il Parco dei Canapè, l’area del Plateatico e quella adiacente del polo scolastico cittadino, il Parco Hoffmann, le Mura e il Parco lineare del Topino.

Ed ora, il lavoro fatto dagli studenti dell’Ateneo perugino verrà presentato alle istituzioni locali e regionali nell’ambito di un workshop che si terrà lunedì, dalle ore 9.15 alle 13.30, nella Sala Rossa di Palazzo Trinci. Nel portico di Palazzo Trinci, verrà inoltre presentata la mostra dei plastici degli 11 progetti degli studenti. Tali progetti lavorano sul rapporto tra resilienza, sicurezza e rigenerazione urbana con particolare riferimento alla riqualificazione dello spazio pubblico, alla realizzazione di luoghi ed ambienti innovativi, al potenziamento delle aree destinate a verde ed al fenomeno del global warming e delle isole di calore.

La giornata si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco di Foligno, Nando Mismetti, del Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Franco Moriconi, del Direttore del Dipartimento di Ingegneria, Giuseppe Saccomandi, del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, Gaudenzio Bartolini e del Direttore del Centro Studi Città di Foligno, Mario Margasini. “Questo progetto – ha spiegato Mario Margasiniè frutto della collaborazione, ormai consolidata, tra la città di Foligno e il centro Studi e la facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia.

Lo dimostrano l’esperienza del Laboratorio dedicato alle Smart Cities ma anche il Corso di laurea in Ingegneria della sicurezza di recente attivazione. Valore aggiunto è poi la presenza dei ragazzi, che offriranno alla città dei progetti con elementi di innovazione”.

“Il corso di laurea – ha spiegato Paolo Verducci – in quanto luogo di ricerca e innovazione, offre del materiale di riflessione che viene messo a disposizione della città. Una città, quella di Foligno, scelta anche per tutto il percorso intrapreso sulle Smart cities”. (117)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini