1MONTEFALCO – Una corsa competitiva (23 km) tra i paesi, i filari, le cantine ed i paesaggi del Sagrantino e che prevede anche una distanza più breve (13 km), una Kids Running rivolta ai bambini e diverse attività collaterali. La Sagrantino Running ha annunciato la sua prima edizione che si terrà a Montefalco il prossimo autunno (2019) e che toccherà anche i territori di Bevagna, Gualdo Cattaneo e Giano dell’Umbria.

Un annuncio che è stato fatto con la presentazione in anteprima di un video-promo realizzato per mettere in risalto le caratteristiche dell’evento in programma il prossimo anno tra sport, benessere, salute, territorio, paesaggio, cultura, arte ed enogastronomia. L’appuntamento si è svolto venerdì 7 dicembre nella Sala consiliare del Comune di Montefalco.

All’iniziativa di presentazione, dopo il saluto del sindaco di Montefalco Donatella Tesei, è intervenuto Leonardo Cenci, autore del libro ‘Vivi. Ama. Corri. Avanti tutta!’ e testimonial della Sagrantino Running, introdotto da Antonello Cipullo, presidente Circeo Trail e collaboratore tecnico Sagrantino Running.

Filippo Salvucci per la Moow srl, agenzia ideatrice dell’evento, ha presentato la Sagrantino Running, le varie collaborazioni messe in campo “frutto di un lavoro sinergico” e il video-promo. “Abbiamo sposato in maniera convinta questa iniziativa – ha poi affermato Serena Marinelli, presidente della Strada del Sagrantino – che segue gli obiettivi che da anni cerchiamo di portare avanti per comunicare un territorio insieme al Consorzio tutela vini di Montefalco”.

“Un progetto – ha aggiunto – che aiuterà in questa sfida del racconto unico per comunicare un territorio e le sue eccellenze”. “Quello che stiano facendo è promuovere il territorio in ambito internazionale – ha inoltre detto il sindaco di Montefalco – ed ogni evento che fa vivere le nostre bellezze lo accogliamo sempre con piacere. Abbiamo poi la fortuna poi di avere un Consorzio e una Strada molto attive, con gli operatori e i comuni coinvolti che devono parlare la stessa lingua”. Tesei ha poi ringraziato Leonardo Cenci “per la sua forza, il messaggio che promuove e la capacità di stimolare le persone”.

A seguire, infatti, è stato presentato il libro ‘Vivi. Ama. Corri. Avanti tutta!’. Il volume parla dei primi cinque anni di malattia del perugino Leo Cenci. Racconta dei suoi primi mesi difficili e della decisione di non darla vinta al cancro, tanto da riuscire a correre ben due maratone di New York. Imprese che ha dedicato a tutti i malati di cancro. Un libro che “trasmette una carica incredibile” ha commentato Cipullo introducendo l’intervento di Cenci. “Per stare in salute o sfidare il cancro correte e pensate alle cose che contano veramente” ha affermato il testimonial della Sagrantino Running.

  (121)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini