Questa la proposta del Rotary Club Ancona a favore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini presentata stamani al Teatro delle Muse: idee progettuali che coniughino biodiversità e sviluppo sociale ed economico del territorio

1ANCONA – Il Rotary Club Ancona ha presentato il concorso “AnkON per i Sibillini” a favore del territorio del Parco Nazionale dei Monti dei Sibillini, duramente colpito dagli eventi sismici del 2016. L’iniziativa si rivolge a coloro che, in forma singola o in associazione, intendono proporre e promuovere idee progettuali per coniugare la tutela della biodiversità con lo sviluppo sociale ed economico del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

All’incontro sono intervenuti il presidente del Rotary Club di Ancona, Vincenzo Caputo Barucchi, il presidente della commissione AnkOn, Corrado Baldelli, il presidente e il direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Alessandro Gentilucci e Carlo Bifulco.

Barucchi ha sottolineato come “verranno considerati elementi qualificanti dell’idea progettuale, l’importanza per la tutela della biodiversità, le ricadute positive per la promozione di attività economiche tradizionali, la promozione di attività economiche sostenibili, l’animazione sociale delle comunità locali, la sinergia e l’integrazione con altri soggetti privati o pubblici, la fattibilità degli interventi e la partecipazione economica di altri soggetti”.

Le proposte dovranno essere redatte secondo una modalità definita che prevede la redazione di una relazione di non più di 1500 parole comprensiva di descrizione e finalità generali, obiettivi attesi, partecipanti e quadro economico; potrà essere allegata una tavola facoltativa, grafica o fotografica, che sintetizzi visivamente i contenuti della relazione ed il titolo del progetto con eventualmente un logo identificativo.

La scadenza per l’invio del materiale è il 28/02/2019. Il bando completo è consultabile sia sul sito del Parco (www.sibillini.net) che del Rotary Club Ancona (www.rotaryancona.it). “Tra le proposte pervenutene” ha continuato Barucchi “ne sarà individuata una alla quale il Rotary Club Ancona fornirà sostegno anche con un contributo economico per la sua realizzazione, proprio perché crediamo nel valore assolutamente unico del patrimonio naturalistico dell’intera area dei Sibillini, valore che va promosso e salvaguardato al tempo stesso”.

Il presidente dell’Ente Parco, Alessandro Gentilucci, in riferimento al concorso AnkOn ha parlato di un lodevole segno di attenzione da parte del Rotary Club di Ancona “che accogliamo con gratitudine, a significare quanto sia diffusa la percezione, non solo a livello regionale, dell’importanza del Parco Nazionale dei Monti Sibillini sui temi della biodiversità e più in generale del rilancio di un’area che ha bisogno di coniugare natura e sviluppo per contrastare il rischio di abbandono dei centri montani.

Questo bando” ha concluso Gentilucci “darà l’opportunità di individuare possibili percorsi di valorizzazione del territorio dei Sibillini, ed il fatto che il Rotary s’impegni anche a sostenerne la realizzazione, da un senso di concretezza ulteriore a questa iniziativa. Concretezza di cui tutta l’area dei Sibillini ha assoluto bisogno”.

Il direttore Carlo Bifulco ha rimarcato come sia proprio “il richiamo della natura a far venire i turisti nel territorio del Parco” rilanciando l’idea del “parco della ricostruzione, dove i turisti possono essere educati a capire l’ambiente ed il terremoto, addirittura conducendoli ad osservare direttamente la faglia sul Bove e sul Vettore per toccare con mano il valore della natura anche dal punto di vista geomorfologico”.

 

  (183)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini