Dopo lo stanziamento regionale di 2 milioni sul Fondo previsto dalla legge etica, oggi saranno anche illustrate le soluzioni offerte sul versante privato dalla legge 112/16 verranno illustrate dall'avv. Alessandra Lombardi e dall'avv. Federica Fioretti, entrambe dello Studio Legale Spacchetti ed aderenti al Movimento Forense

1FOLIGNO – Su iniziativa del Movimento Forense regionale, presieduto dall’avv. Agnese Franceschini, e in collaborazione con IlSole24Ore, si terrà oggi,  13 dicembre presso l’Hotel della Torre di Matigge, con inizio alle ore 15,30, il convegno dal titolo “Dopo di Noi”, strumenti, agevolazioni e tutele previste dalla legge 112/2016″.

Si tratta di una “legge etica”, così definita dall’assessore regionale Barberini, che ha stanziato di recente circa due milioni di euro a valere sul Fondo previsto dalla legge in commento per la realizzazione di strutture e progetti in favore di disabili gravi per una loro sistemazione definitiva in vista di una futura esistenza senza genitori e parenti.
Le soluzioni offerte sul versante privato dalla legge 112/16 verranno illustrate dall’avv. Alessandra Lombardi e dall’avv. Federica Fioretti, entrambe dello Studio Legale Spacchetti ed aderenti al Movimento Forense, la prima soffermandosi sulla genesi, motivazioni, dinamiche ed obiettivi della normativa, la seconda sugli strumenti a disposizione per raggiungerli, come il trust, il vincolo di destinazione e il contratto di affidamento fiduciario.

Sarà invece il giudice tutelare presso il tribunale di Spoleto, Sara Trabalza ad illustrare le tutele per il disabile grave previste dalla legge ed esercitabili anche dall’amministratore di sostegno sotto il controllo e direttive del giudice. Sugli aspetti tributari, esenzioni fiscali ed altre agevolazioni destinare a favorire l’inclusione del disabile gravi interverrà invece la prof.Fabiola Pietrella dell’Università di Macerata.

Ai saluti del nuovo presidente del tribunale di Spoleto, Silvio Magrini Alunno e quelli del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Spoleto, Paolo Feliziani si unirà quello dell’assessore comunale Maura Franquillo, preposta ad attuare e gestire i progetti che il bando regionale prevederà per il 2019 e di concludere quello avviato con la residenza della frazione di Cantagalli.

L’interesse dell’argomento, che coinvolge e preoccupa famiglie e parenti che hanno deciso di partecipare all’evento, nonché le finalità e tutele sociali a cui la normativa tende a dare risposte e soluzioni, coinvolgendo anche associazioni, onlus, enti del Terzo Settore, e che in questo convegno saranno affrontate con alta competenza ed esperienza sotto tutti i profili, costituiscono un momento di confronto, conoscenza, crescita e solidarietà per quei cittadini alle prese con figli e parenti disabili gravi, aderendo ad una di quelle soluzioni prospettate dalla legge e dai relatori meglio approfondita.

  (355)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini