L'uomo fermato dalla Polfer a Foligno. Il danno accertato si ammonta ad alcune migliaia di euro

polfer-2BASTIA UMBRA – Alcuni giorni fa, nella Stazione ferroviaria di Bastia Umbra, uno straniero, senza alcun apparente motivo, ha danneggiato, a pietrate, il monitor degli orari dei treni, frantumandolo completamente e rendendolo inutilizzabile.

Non pago del vandalismo compiuto, si è accanito anche contro la macchina emettitrice di biglietti lanciandovi contro altre pietre; finalmente soddisfatto si è allontanato.

Dopo la denuncia del fatto da parte del personale addetto, i poliziotti della Sezione di Polizia Ferroviaria di Foligno hanno avviato un’attività d’indagine e, grazie alle immagini della videosorveglianza, indentificavano l’autore, immortalato nell’intera sequenza, a loro già noto.

Con le fonti di prova inoppugnabili gli agenti si sono quindi prodigati per il rintraccio del reo, attenzionando i treni abitualmente utilizzati.

Lo straniero veniva quindi rintracciato, all’interno di un treno in partenza dallo scalo folignate.

Dopo gli accertamenti di rito il 30enne, originario del Congo, regolare sul territorio nazionale, con precedenti di polizia e residente nel comprensorio perugino, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di danneggiamento aggravato.

Il danno accertato si ammonta ad alcune migliaia di euro. Proseguono le indagini per verificare se si tratti di un caso isolato o se siano stati presi di mira altri scali ferroviari. (325)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini