1FOLIGNO – Una conferma che assomiglia a un regalo di Natale tanto atteso: sarà nuovamente Cristian Cordari il portacolori del Rione Badia. Il cavaliere di Servigliano e la contrada guidata dal neo eletto priore Filippo Pepponi hanno infatti raggiunto l’accordo per proseguire insieme il cammino intrapreso ormai quattro anni fa. Progetto che ha portato il rione alla conquista dello storico Palio del 2017.

La scelta di continuare a puntare sul cavaliere di Servigliano è stata la naturale prosecuzione di un percorso che adesso si consolida e si rilancia.

Con la conferma di Cordari il Badia si proietta verso la giostra di giugno 2018, con il Consiglio che è già a lavoro per arrivare all’appuntamento della “Sfida” nelle migliori condizioni possibili.
“Abbiamo rinnovato con grande entusiasmo il nostro rapporto con Cristian Cordari – dice il priore badiolo Filippo Pepponi –, e non poteva essere altrimenti visto che parliamo di un cavaliere a cui siamo particolarmente legati e che, oltre ad essere stimato da tutti, si è dimostrato assolutamente competitivo e non solo per la vittoria del 2017, ma anche per quanto ha fatto vedere nelle altre giostre”. E c’è di più. “Inoltre abbiamo deciso di guardare più avanti. Con Cristian abbiamo fatto un ragionamento di più ampio respiro intorno ad un progetto che potrà avere tanti sbocchi – conclude Pepponi -. Adesso non resta che mettersi a lavoro e pensare già al prossimo anno”.

Felice e pronto a tornare in sella, l’Ardito si è detto molto soddisfatto dell’accordo: “Sono felice, portare avanti questo rapporto era una cosa che volevamo tutti quanti perché tra me e il Badia c’è un rapporto fortissimo – spiega Cordari – C’è un legame, anche affettivo, per cui Cristian è il Badia e il Badia è Cristian. Continuare insieme significa rafforzare questo rapporto speciale e guardare avanti”. La strada è tracciata, il progetto tecnico proseguirà insieme. “Abbiamo gettato le basi per una collaborazione che potrà avere numerosi sviluppi che valuteremo insieme – conclude Cordari – E’ presto per dire quello che succederà, ma la volontà di tutti è quella di aprire insieme nuove strade e continuare a lavorare fianco a fianco per questo meraviglioso rione”. (Foto Marco Cardinali)

  (262)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini