3ORVIETO  – Il 2019 comincia con una fotografia della serie A2 femminile che si presta a diverse considerazioni, la Zambelli Orvieto è la squadra che ha perso di meno in tutta la categoria, due sole le sconfitte registrate sino ad oggi.
Di certo questa è una bella notizia per le tigri gialloverdi che però devono prendere atto che al momento sono seconde nel proprio girone e che nelle ultime tre giornate che restano da disputare per chiudere la prima fase avranno impegni difficilissimi.

1Le tre formazioni che devono essere affrontate sono dirette avversarie con cui si competerà anche per i play-off nella poule promozione, pertanto ancora tutto può succedere per quanto riguarda la classifica.
In mezzo alle tre sfide che metteranno in palio punti che valgono il doppio ci sarà anche il turno dei quarti di finale della coppa Italia, per un mese di gennaio che è a tutti gli effetti assai complicato ed indicativo per le ambizioni delle rupestri.

A parlare del momento è la schiacciatrice Gabriela Stavnetchei: «Abbiamo vissuto una stagione eccezionale finora, la squadra si è impegnata ed ha lavorato duramente, il risultato di tutta questa attività la si vede osservando la classifica. Dalla prima all’ultima gara siamo migliorate molto e ad ogni gara che giochiamo mostriamo di più il gioco di cui siamo capaci, ovviamente ci sono sempre aree che possiamo migliorare e dobbiamo rimanere concentrate perché abbiamo ancora molti impegni davanti».
La giocatrice di origine brasiliana sta crescendo, nell’ultima partita del 2018 è risultata per la prima volta la miglior realizzatrice della squadra orvietana e le sue sensazioni personali sono positive per il prosieguo.

«Abbiamo fatto un’ottima prestazione contro Pinerolo nella gara di fine anno, una vittoria importante in cui abbiamo giocato bene, nello specifico credo che il livello della prestazione in difesa sia cresciuto, aspetto nel quale avevamo lasciato un po’ a desiderare in alcune occasioni, direi che avevamo preparato bene il duello nella settimana di allenamento prima del match.

Sono molto contenta della prestazione della squadra in campionato, e io, in particolare, sono molto felice di migliorare e di raggiungere il livello che conosco. I primi mesi per me sono stati di adattamento, i due infortuni al polpaccio hanno contribuito a ritardare questo processo ma penso che finalmente sto giocando la mia pallavolo. Spero di poter contribuire sempre di più alla squadra in modo da poter continuare a fare un buon campionato».

Ora si guarda avanti, le orvietane sono attese dalla seconda gara interna consecutiva e domenica prossima, nel giorno della Epifania, ospiteranno al Pala-Papini una Caserta in netto progresso di condizione.

«La prossima partita contro le campane è molto delicata ed importante, dovremo esprimerci al meglio, avere molta attenzione ai particolari ed essere pronte alla battaglia per trovare un’altra vittoria. Colgo l’occasione per augurare un felice anno nuovo a tutti e che il 2019 porti molte gioie e risultati». (150)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini