La presidente della Regione, Catiuscia Marina, ha apprezzato molto le riflessioni e le parole del vescovo, monsignor Gualtiero Sigismondi

1FOLIGNO – Pontificale solenne questa mattina nella chiesa della Madonna del Pianto, con i Presbiteri, i Diaconi e i Religiosi della Diocesi, presieduto da S.E.R. Mons. Antonio Buoncristiani, Arcivescovo Metropolita di Siena – Colle di Val d’Elsa – Montalcino. Presenti le Autorità Civili e Militari.

2Nel pomeriggio, alle ore 15.30 la processione per le vie della Città: Via Garibaldi, Largo Carducci, Piazza della Repubblica, Via Gramsci, Piazza San Domenico, Via Mazzini, Via Cairoli, Piazza San Francesco, Corso Cavour, Via Garibaldi.
Infine,   i Vespri Solenni e alle  18.00 le Celebrazione Eucaristica, accompagnate dalla Schola Cantorum “S. Cecilia” diretta dal Maestro Antonio Barbi, organista Maestro Luca Agneletti.

Fra le autorità civili, questa mattina era presente alla cerimonia anche la presidente della regione, Catiuscia Marina, la quale ha apprezzato molto le riflessioni e le parole di monsignor Gualtiero Sigismondi, Vescovo di Foligno.Il presule ha  parlato della ‘buona politica’.

“Ho ascoltato con particolare attenzione le sue considerazioni e le condivido profondamente – afferma la a Marini- perchè è verissimo quanto affermato da monsignor Sigismondi e cioè che ‘così come a livello nazionale c’è bisogno di statisti affidabili, così a livello locale non possono mancare amministratori autorevoli’, mentre ‘coloro che aspirano a diventare veri amministratori e autentici statisti non si fanno sedurre dalla ambizione di assomigliare ai cittadini, ma si lasciano guidare  unicamente dal desiderio di fa crescere la società’, ed essere ‘popolari’ e ‘non populisti”.

“Ebbene, è questa la ‘buona politica’ in cui mi riconosco e mi sono sempre riconosciuta – afferma la presidente -. Soprattutto noi, chiamati dai cittadini ad esercitare la nostra funzione di amministratori pubblici, per la grande responsabilità che abbiamo, dobbiamo sempre tener conto della profondità di queste riflessioni e considerare l’esercizio dell’azione politica non come esercizio di potere, o peggio ancora come strumento per perseguire interessi di parte o personali, bensì come impegno disinteressato per concorrere al raggiungimento del bene comune”. (Foto tratte dal sito della diocesi di Foligno) (211)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini