Incontro a Campi il 26 gennaio

1CAMPI D NORCIA – Continuano gli ‘Incontri in Valle Castoriana’ organizzati dalle Comunanze Agrarie di Ancarano, Campi e Guaita S. Eutizio. Il prossimo appuntamento sul tema ‘Pianificazione e futuro’ è previsto a Campi – sede Pro Loco – il 26 gennaio 2019 a partire dalle ore 9:00 con i saluti istituzionali dei presidenti delle comunanze agrarie Romeo Canali, Nando Masciotti, Duca Antonio, dei sindaci di Norcia Nicola Alemanno e di Preci Pietro Bellini e dell’intervento introduttivo di Donatella Porzi, Presidente dell’Assemblea Legislativa.

L’iniziativa nasce dal basso ed è il secondo di una serie di appuntamenti che hanno l’obiettivo di mantenere alta l’attenzione sulla Valle Castoriana, epicentro degli eventi sismici del 30 ottobre 2016, al fine di sollecitare una ricostruzione degli edifici e del tessuto socio-economico e garantire la permanenza e il potenziamento dei servizi oltre alla rivitalizzazione delle attività economiche presenti nel territorio.

La sessione mattutina, moderata dall’architetto Diego Zurli, vede gli interventi di Alfiero Moretti, direttore regionale (Il ruolo dell’Ufficio Speciale Ricostruzione in materia di pianificazione); di Giovanni Francesco Lucarelli, già direttore USRA L’Aquila (Profili regolatori della ricostruzione post-sisma 2009: il modello L’Aquila).

Piero Farabollini, Commissario straordinario per la ricostruzione sisma Centro Italia (Obiettivi e risultati della ricostruzione); di Marica Mercalli, direttore soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio dell’Umbria (San Salvatore e Campi: dal recupero al progetto di ricostruzione del ciclo di affreschi); di Antonio Borri, Università degli Studi di Perugia (Costruzioni murarie e sismi: analisi, sintesi e prospettive); di Riccardo Dalla Negra e Andrea Giannantoni, Università di Ferrara (Campi di Norcia tra problematiche ricostruttive ed esigenze di sicurezza); di Alessandro Bracchini, architetto (Piani attuativi: ricostruzioni e potenzialità di sviluppo. Il caso di Ancarano); di Francesca Bioli, architetto (Pianificazione e valorizzazione paesaggistica del territorio, interdisciplinarità dell’analisi e dell’applicazione degli strumenti di pianificazione attuativa: Acquaro di Preci).

Nel pomeriggio sono previsti gli interventi di Luigi Rossetti, direttore regione Umbria (Sviluppo socio-economico delle aree terremotate e Master Plan Valnerina e Spoleto); di Cristiana Corritoro, dirigente regione Umbria (Strategia aree interne Valnerina); di Paolo Pacifici, amministratore unico Advanced Planning srl (Competenze professionali integrate per lo sviluppo del territorio e delle imprese); di Renata Salvarani, Università Europea di Roma (Ricerca storica, valorizzazione del patrimonio e dinamiche insediative); di Giulio De Rita, Fondazione Merloni Censis (Collaborazione tra pubblico e privato per il rilancio dell’Appennino). Modera la sessione pomeridiana Fabio Renzi, segretario generale della fondazione Symbola.

A conclusione delle due sessioni è previsto un ampio dibattito per l’individuazione di strategie di sviluppo del territorio nell’ambito della ricostruzione post – sisma 2016. Gli atti del convegno, così come è stato fatto per la prima iniziativa svoltasi ad Ancarano il 27 ottobre 2018, verranno pubblicati a cura delle Comunanze Agrarie di Ancarano, Campi e Guaita di S. Eutizio e potranno essere richiesti scrivendo a: coordinamentopir@gmail.com.

 

  (192)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini