Presentato il progetto che prevede anche un “edificio strategico”. Bruscolotti: “I servizi alle famiglie sono sempre una nostra priorità”

1MASSA MARTANA – Prende forma la nuova scuola dell’infanzia del Comune di Massa Martana, denominata “Il Castello”, che sarà realizzata nella frazione di Colpetrazzo. La presentazione del progetto alla cittadinanza si è tenuta nella chiesa Nova, alla presenza del sindaco del Borgo, Maria Pia Bruscolotti, dell’ingegnere Federico Moretti e della vice preside dell’Istituto comprensivo di Massa Martana, Roberta Salterini.

2“Costruire una scuola ha un sapore speciale perché è un grande investimento per le generazioni future – ha affermato con soddisfazione Bruscolotti -. La nuova scuola sarà bella, funzionale e sicura, oltre che prevista di un edificio strategico per garantire la sicurezza dei cittadini, qualora si verifichi un evento calamitoso. L’amministrazione che rappresento in questi anni si è impegnata per dare servizi alle famiglie mettendo tra le priorità proprio la scuola”.

Il costo complessivo dell’opera è 750mila euro, totalmente finanziati dal Ministero dell’Istruzione e dalla Regione Umbria.

Il progetto esecutivo è stato curato dall’RTP costituito dall’ingegnere Federico Moretti, capogruppo che ha illustrato alla platea il progetto, dal geometra Mauro Stella e dal geologo Simone Baglioni.

Nel dettaglio è prevista la realizzazione di un edificio a pianta regolare con struttura portante mista in acciaio e legno, per una superficie lorda in pianta di circa 296mq più 43,00mq a portico, progettato in classe d’uso IV da un punto di vista sismico, quindi come edificio con funzioni pubbliche e strategiche in riferimento anche ad attività di protezione civile in caso di eventi calamitosi. L’edificio raggiungibile direttamente dalla piazza principale della frazione sarà dotato di spazi di manovra, parcheggi e un’area a verde nella parte sud-ovest, delimitata ed accessibile solo dal fabbricato attraverso la superficie a portico, quindi fruibile unicamente dagli utilizzatore della scuola.

Per quanto riguarda la distribuzione interna degli spazi, il progetto prevede ampie superfici destinate alle attività dei bambini oltre a quelle rivolte a servizi, con tanto di mensa, locale sanificazione e sporzionamento.

Due grandi aperture sulla superficie a portico una volta aperte permetteranno, nei mesi più caldi, la naturale estensione degli spazi interni a quelli esterni.

La struttura è stata pensata e progettata per garantire elevate prestazioni da un punto di vista di comfort termoigrometrico grazie all’abbattimento delle dispersioni, l’utilizzo di sistemi impiantistici di ultima generazione, impianto termico a pannelli radianti, sistema di trattamento e sanificazione dell’aria, il tutto alimentato da energia rinnovabile proveniente dal sistema di pannelli fotovoltaici posti in copertura.

  (192)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini