1ZAMBELLI ORVIETO – LPM BAM MONDOVÌ = 3-1
(27-25, 25-21, 23-25, 25-21)
ORVIETO: Decortes 20, Stavnetchei 14, Montani 12, D’Odorico 12, Ciarrocchi 9, Prandi 1, Cecchetto (L1). N.E. – Bussoli , Venturini, Angelini, Mucciola, Kantor, Quiligotti (L2). All. Matteo Solforati e Luca Martinelli.
MONDOVÌ: Zanette 19, Rebora 13, Schlegel 13, Tonello 10, Biganzoli 6, Valpiani, Agostino (L), Valli, Mandrile. N.E. – Midriano, Bovolo, Ambrosio, Angelini. All. Davide Alessandro Delmati e Claudio Basso.
Arbitri: Enrico Autuori (NA) e Davide Morgillo (SA).
ZAMBELLI (b.s. 8, v. 5, muri 6, errori 23).
LPM BAM (b.s. 9, v. 4, muri 9, errori 23).

2ORVIETO (TR) – Con una grande prestazione collettiva la Zambelli Orvieto riesce a mandare in archivio la prima fase del campionato di serie A2 femminile apponendo la firma pesante che vale la candidatura ad un posto d’onore. Ieri, nell’ultima giornata le tigri gialloverdi si esaltano nel confronto con la capolista del girone e davanti al proprio pubblico raccolgono una soddisfazione enorme disputando una delle migliori prove della stagione.

Vittoria pesante quella contro la Lpm Bam Mondovì che ci teneva a racimolare i punti in palio ed ha dato l’anima in campo per ribadire di essere la migliore della categoria, ma alla fine ha dovuto arrendersi.

La dodicesima vittoria su sedici incontri pone la squadra rupestre sul secondo gradino della classifica .ma soprattutto permette di incamerare punti preziosi nello scontro diretto che saranno conteggiati anche nella poule promozione.

Inizialmente è Stavnetchei che porta avanti le padrone di casa (11-8). Il gap è annullato con i problemi in ricezione che, uniti agli errori (ben dieci), invertono il punteggio (15-17). Decortes e Zanette diventano i punti di riferimento e si arriva in volata (23-23). Allo sprint ci sono due palle-set per le monregalesi ma il colpo di reni lo piazzano Montani e Stavnetchei che assestano l’uno a zero.

Nella seconda frazione la situazione si sblocca sul turno di battuta di D’Odorico che crea la spaccatura (11-7). La reazione ospite parte da Rebora ma il sorpasso avviene ancora per opera di qualche regalo gratuito (15-16). La regia di Prandi resta lucida e i colpi di Montani non consentono di perdere contatto (20-21). Decisiva è Decortes dai nove metri che produce una serie che termina con l’ace che vale il raddoppio.

Il terzo frangente di gioco parte in equilibrio ma stavolta sono le settentrionali a trovare efficacia con Schlegel che crea lo strappo (8-12). Le orvietane non si perdono d’animo e rientrano impattando col muro di Ciarrocchi che vale il 17-17. A guidare è sempre la squadra ospite che con Zanette fa sentire la sua pressione ma è sempre il muro, stavolta di Montani, ad agganciare (21-21). Finale carico di tensione con Tonello che guadagna due palle-set (22-24). Tonello accorcia le distanze.

Quarto periodo che vede le umbre tentare la fuga (5-2). La reazione di Rebora è immediata e contagiosa per le ospiti che mettono la freccia (8-10). Zanette continua a martellare ma Stavnetchei e Decortes non sono da meno e rovesciano ancora (16-14). Il muro compatto delle umbre aumenta il passo costringendo anche all’errore (22-17). A firmare il successo è Decortes che chiude come miglior realizzatrice della gara.

Indipendentemente dalla posizione al termine della stagione regolare la Zambelli si è qualificata per la seconda fase dove affronterà le prime cinque dell’altro girone per aspirare ad entrare nei play-off.
Questa l’analisi dell’allenatore delle orvietane Matteo Solforati: «Sono contento per la vittoria più che per la prestazione, ci siamo tolti una bella soddisfazione battendo la capolista anche se è logico che loro magari erano un po’ distratti dalla finale di coppa Italia che disputeranno tra una settimana. Sono tre punti fondamentali per la classifica della seconda fase». (131)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini