Investimento da 700mila euro che punta a efficienza e risparmio energetico

1TREVI – A partire dal 1 febbraio, sarà la Enerstreet, società umbra specializzata nel settore, a gestire per i prossimi undici anni il servizio di concessione della pubblica illuminazione per il Comune di Trevi. La concessione è stata affidata dopo l’espletamento di due gare ad evidenza pubblica con le quali l’amministrazione trevana ha puntato principalmente al progresso tecnologico e al risparmio energetico.

Si tratta di circa 700.000 euro di investimenti che consentiranno infatti di raggiungere diversi obiettivi. “L’intento – spiega con soddisfazione il vicesindaco Dalila Stemperini con delega a lavori pubblici e ambiente – è quello dii avviare un progetto di gestione che potrà ridurre al minimo i mal funzionamenti e rendere certi i tempi di intervento in caso di guasti.

Inoltre l’impianto di pubblica illuminazione sarà a Led con la sostituzione di 1795 apparecchi e l’installazione di nuovi punti luce per colmare buchi luminosi esistenti. Ciò consentirà un aumento della qualità e del livello dell’illuminazione con conseguente miglioramento della sicurezza stradale”.

Nel contratto è previsto un Call-Center dedicato con un sistema di rilevamento e pianificazione degli interventi H24; la sostituzione di tutti i quadri elettrici, la certificazione e messa a norma di tutti gli impianti. Tutto ciò comporterà al Comune un risparmio del 10 per cento in bilancio rispetto alla spesa storica che andrà ad aggiungersi al risparmio indiretto per i costi di gestione amministrativa delle bollette e del personale per gran parte dell’anno impegnato sulle manutenzioni. (151)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini