polizia-copiaASSISI – Nei primi giorni di dicembre u.s., presso il parcheggio pubblico di San Giacomo, ad Assisi, i poliziotti del Commissariato intervenivano per una segnalazione di furto, avvenuto su un’autovettura in sosta nella predetta area.

La proprietaria della macchina riferiva agli Agenti giunti sul posto, di aver ritrovato la propria auto con il vetro della portiera lato guida completamente infranto, dal quale gli erano state asportate alcune valigie.

Gli Agenti, notando la presenza di telecamere dell’impianto di videosorveglianza urbana, acquisivano le relative immagini, dalle quali si poteva riscontrare che un individuo, presumibilmente di sesso maschile, aveva infranto il vetro lato guida dell’autovettura in sosta, asportando alcuni oggetti e allontanandosi a bordo di un’altra auto.

Inoltre, dalle immagini si notava che, il presunto autore del furto, prima di allontanarsi gettava un sacchetto oltre la recinzione.

Sul posto i poliziotti rinvenivano il citato sacchetto con dei prodotti cosmetici, ritenuti anch’essi di provenienza illecita.

Nel frattempo, giungeva al Commissariato una seconda donna, che denunciava di aver subito anch’essa un furto su autovettura, dalla quale erano stati asportati alcuni oggetti, tra cui dei prodotti cosmetici.
Alla donna venivano mostrati i beni rinvenuti nel sacchetto gettato, che riconosceva come suoi, e pertanto le venivano restituiti.
A quel punto, appariva verosimile che l’uomo ritratto nelle immagini del sistema di videosorveglianza potesse essere l’autore dei due furti sulle autovetture.

Grazie ai successivi accertamenti effettuati dai poliziotti del Commissariato di Assisi, si riusciva a risalire al presunto autore dei furti, un 37enne di origine napoletana, ivi residente e con diversi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.
L’uomo, una volta rintracciato e identificato, non poteva far altro che ammettere le sue evidenti responsabilità.
Pertanto l’uomo veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato. (74)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini