Come partecipare alle opportunità di scambi educativi, viaggi di istruzione e vacanze di studio nelle Cittaslow . Serata in collaborazione con A.Ge /associazione genitori di Orvieto

1ORVIETO –  Cittaslow da anni promuove assieme all’Associazione Genitori/A.Ge. di Orvieto – 84 famiglie e soci impegnati nel migliore sforzo di educazione dei figli –  scambi di vario ordine tra ragazzi coetanei delle scuole di ogni ordine, con la collaborazione fattiva dei dirigenti insegnanti e professori e il Patrocinio del Comune di Orvieto, Assessorato Scuola. “Otto/nove anni fa ci fu la prima trasferta in Norvegia, a Levanger, – ricorda il Segretario di Cittaslow Int’l, Pier Giorgio Oliveti – : un gruppo di ragazzi delle scuole superiori di Orvieto andò in Norvegia e poi un pari gruppo di Norvegesi fu ospitato dalle famiglie orvietane. Subito un grande successo, con relazioni durature tra le diverse famiglie.

Poi fu la volta degli scambi con la Danimarca, Cittaslow di Mariagerfjord, dove da un secolo la Rosa è il fiore simbolo come al Paese delle Rose a Rocca Ripesena: “la rosa è non solo un simbolo” ribadisce la Presidente dell’A.Ge. Orvieto Monia Pieroni, coordinatrice del progetto roseto didattico – “ma anche un ulteriore collante tra le diverse comunità di Cittaslow, per promuovere la bellezza, la sostenibilità ambientale e la coesione sociale e lo scambio tra le generazioni”. Non da ultimo il progetto Erasmus + tra Orvieto e l’Islanda, Cittaslow di Diupivogur, che ha visto impegnati negli ultimi due anni, alunni della scuola primaria con insegnanti e la dirigente, Anna Rita Bellini che durante la serata porterà la propria esperienza. Oggi pensiamo ai futuri scambi, già da quest’estate.

Grazie alle permanenti relazioni della Sede Centrale di Cittaslow con 260 amministrazioni comunali di 30 paesi, non è difficile collegare le scuole di realtà diverse e talvolta lontane, unite dall’unico spirito di appartenenza a Cittaslow: memoria e tutela dei propri patrimoni ambientale e culturale, sviluppo locale basato sulla modernità riflessiva e il senso del limite, attenzione alle nuove generazioni e alla salubrità del territorio. Da sottolineare che i progetti Cittaslow Education realizzati di concerto con l’A.Ge. di Orvieto – in Italia o all’estero –  sono per tutti, basati sul massimo rispetto di tutte le famiglie per non creare barriere di censo o sociali. Vi è così la possibilità concreta per ogni ragazzo di conoscere pari grado di altre realtà, perfezionare la lingua straniera, conoscere dal vivo nuove realtà e stili di vita.

Intervengono:
Monia Pieroni, Presidente Ag.E Orvieto,
Pier Giorgio Oliveti, Segretario Generale Cittaslow,
Isabella Olimpieri, Istituto Comprensivo Orvieto Montecchio
Antonella Meatta, Istituto Comprensivo Orvieto Baschi
Cristina Casaburo, Istituto di istruzione superiore artistica classica e professionale (IISACP)
Fabiana Alfieri, Istituto di istruzione scientifica e tecnica (IISST)
Al termine aperipeople

11.02.2019

“Una città non si misura dalla sua lunghezza e larghezza, ma dall’ampiezza della sua visione e dall’altezza dei suoi sogni”, (Herb Caen)

Sede Cittaslow Internazionale
Palazzo dei Sette, corso Cavour,87 Orvieto (TR) – ingresso libero –  info.tel. 0763341818  www.cittaslow.net (72)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini