Le bandiere arancioni del Touring Club hanno incontrato il Principe Alberto. Vallo di Nera ha rappresentato l'Umbria

1VALLO DI NERA – Insieme ad altri amministratori di cinquantatrè comuni italiani che si fregiano della Bandiera Arancione del Toruring club, il sindaco di Vallo di Nera è stato accolto dal Principe Alberto di Monaco in occasione di un convegno dal titolo “Pratiche innovative per un turismo sostenibile” che si è tenuto nel salone del Museo Oceanografico di Avenue Saint Martin, per l’occasione straordinariamente illuminato di arancione.

La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Paesi bandiera arancione, presieduta da Fulvio Gazzola, in collaborazione con la Fondazione Alberto II, il Comune di Monaco, l’Ufficio del Turismo monegasco, l’Ambasciata italiana presso il Principato, il Touring Club italiano e le aziende HGM GROUP, SAIM s.r.l.e ASKOLL s.p.a. Che si occupano di mobilità elettrica e di telecomunicazioni.

I lavori del convegno sono stati coordinati dal conduttore televisivo Ezio Greggio, Presidente del Comitato italiani all’Estero, e vi hanno partecipato il Principe Alberto, il Presidente della Fondazione Albert II Bdernard Fautrier, l’ambasciatore italiano Cristiano Gallo, il direttore generale di Federturismo Antonio Barreca, il sindaco di Monaco George Marsan. Tra gli ospiti anche gli attori Remo Girone e Vittoria Zinny.

Nella prima sessione si è parlato dell’importanza dei piccoli Comuni nel sistema turismo; nella seconda di mobilità elettrica, ambiente e sostenibilità; la terza sessione è stata dedicata alle nuove tecnologie, ai servizi per residenti e turisti.

Il Principe Alberto ha salutato uno a uno i rappresentanti dei Comuni, soffermandosi a chiedere notizie delle cittadine e ad apprezzare le tipicità gastronomiche che ogni delegazione regionale ha portato in dono: da Vallo di Nera sono arrivati a Monaco i saporiti prodotti della Valnerina. Una Valnerina a cui i monegaschi sono legati, tanto che nella chiesa Cattedrale dell’Immacolata Concezione figurano una statua di San Benedetto da Norcia e una di santa Rita da Cascia.

“È stata un’occasione ricca di stimoli e di opportunità che hanno proiettato il nostro Comune in un contesto turistico e di servizi di grande importanza” – ha commentato il sindaco di Vallo di Nera Agnese Benedetti rivolgendo al Principe l’invito a visitare l’Umbria e i suoi incantevoli centri storici.

La Bandiera Arancione è un marchio di qualità turistico ambientale conferito dal Touring Club ai piccoli Comuni dell’entroterra italiano che hanno una popolazione massima di 15.000 abitanti. Il marchio viene assegnato attraverso un serio modello di analisi territoriale a chi gode di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio e offre un’accoglienza di qualità. In Italia i Comuni insigniti di questo riconoscimento sono 235, di cui nove umbri. La selezione è molto rigorosa, tanto che i Comuni certificati rappresentano meno del 9% di quelli candidati. (139)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini