Una piena sinergia con 400 volontari : con le Proloco dei Comuni interessati e tra i gruppi podistici operanti nel territorio: la Podistica Myricae, la Podistica Carsulae, l’Athletic Terni, la Podistica Interamna, i Gruppi podistici Avis di Terni e Narni

1TERNI – La Acea Maratona di San Valentino 2019 è andata in archivio tra record e conferme con l’entusiasmo e la partecipazione dei podisti nel senso di essere complici e parte integrante dell’intera manifestazione. Tutto ciò è stato ormai una costante nelle interviste ai protagonisti il giorno della gara e ai tanti messaggi di complimenti che arrivano a distanza di una settimana per un percorso incantevole, i tanti servizi offerti ed un’accoglienza unica.

2Una manifestazione davvero di grande spessore che ha fortemente inciso sul piano turistico, commerciale, ricettivo e della crescita complessiva del nostro territorio, valorizzando nel contempo i prodotti locali, come il Pampepato e la pasticceria di Terni.  E’ impossibile elencare e commentare le tante iniziative che hanno caratterizzato i due giorni del fine settimana, basta ricordare il livello tecnico, i servizi logistici, l’accoglienza turistica, l’expo marathon, il pasta party, i ristori, il deposito borse e massaggi, la segnaletica del percorso, il presidio degli incroci con la gestione della sicurezza delle forze di Polizia, l’animazione sul percorso della RJM Staff, le premiazioni dei vincitori, il servizio sanitario, il fine gara, la partenza e l’arrivo.

3Una  piena sinergia con 400 volontari : con le Proloco dei Comuni interessati e tra i gruppi podistici operanti nel territorio: la Podistica Myricae, la Podistica Carsulae, l’Athletic Terni, la Podistica Interamna, i Gruppi podistici Avis di Terni e Narni. Uno sforzo comune per gestire al meglio tutti i servizi di cui la manifestazione ha bisogno.

4Un altro aspetto rilevante della Maratona di San Valentino se lo è conquistato la scuola attraverso la partecipazione in diverse maniere : con un concorso di disegno riservato alle “primarie” con la realizzazione di calamite di Terni, con l’Istituto Casagrande/Cesi che si e’ occupato dell’accoglienza dei postisti e dei loro accompagnatori, con il Liceo artistico “Orneore Metelli” che ha realizzato la grafica della medaglia e della T-Shirt, con il sostegno degli alunni delle scuole elementari e medie dei comuni di Arrone, Montefranco e Ferentillo al passaggio della corsa in Valnerina, infine la collaborazione che ha riguardato studenti degli Istituti Angeloni e Tecnico Tecnologico grazie all’alternanza scuola – lavoro.

“Ma vicino a questo, -sottolineano dall’Amatori Podistica Terni- parla il riscontro numerico: 2000 iscritti per le gare competitive e 750 alla Family run, podisti da tutto il mondo, oltre gli accompagnatori, provenienti dall’Europa ma anche dall’Argentina, Usa, Thailandia, Marocco; Hotel pieni con 1200 pernotti e affari per i commercianti, negozi e gli stessi stand del 1° Festival delle Terre di San Valentino. Un indotto economico e di promozione turistica di cui ne beneficera’ l’intero territorio. Nel corso degli anni questa iniziativa si conferma come l’unico evento di febbraio ad elevato richiamo turistico.

Si sta lavorando già per il 2020 con l’obiettivo di coinvolgere tutte le strutture ricettive della Valnerina, in un ampio progetto di ospitalità; il coinvolgimento di personaggi dello spettacolo per meglio promuovere il bello ed il buono delle Terre di San Valentino.

Per questo vorremmo esprimere un sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno creduto a questo progetto e ci hanno sostenuto: tutti gli sponsor ed il GOLD Acea, la Camera di Commercio, la Fondazione CARIT e le Istituzioni locali.”

  (289)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini