Dal nostro inviato speciale GILBERTO SCALABRINI

1ASSISI – Aprirà ufficialmente al pubblico, con la locanda e cocktail bar, venerdì 22 marzo alle ore 19. Stiamo parlando del “BORGO ANTICHI ORTI“, che sorge sotto al sacro convento, alle porte della città serafica, nell’esclusivo ex monastero benedettino,edificato fra il 1444 ed il 1600, e trasformato in un resort straordinario. Si estende tra cielo e terra in un parco bio-conservativo di 50.000 mq totali, di cui 7.000 residenziali, dove piacere e benessere convivono tra cibo, ambiente, paesaggio mozzafiato e storia.  Ci sono suite per 30 posti letto, locanda, lab spargirico (bar – mescita di prodotti di alta qualità e home made realizzati con alambicchi in vitro),far bar, centro multifunzionale,  aula magna (200 posti), laboratorio scuola beverage, laboratorio scuola food, bottega alimentare, hortuli alimehrai e oliveto. Insomma, un luogo unico, con le sue magiche atmosfere, cibi e bevande in linea con l’esperienza e studi dei monaci benedettini.

0Quanto è costato? Si parla di un investimento di 6,5 milioni di Euro. Il parco come la rustica ma elegante struttura, ha coinvolto il mecenate e calciatore dell’Inter e della Nazionale Andrea Ranocchia. Andrea ha voluto così investire nella sua terra d’origine, e l’Azienda Agricola Borgo Antichi Orti Assisi è oggi una nuova e gran bella realtà, incardinata in un contesto ambientale e storico splendido, grazie ad un sapiente restauro, pensata dall’architetto Alessia Battistelli, per accogliere con eleganza e funzionalità anche l’ospite più esigente.

2Il lavoro di ristrutturazione -ha spiegato questa mattina in un’affollata conferenza stampa  Marco Ranocchia – è iniziato 4 anni fa “con l’intento di ridare vita a quello che ci hanno lasciato in eredità i monaci e riprendere le vecchi tradizioni contadine”. Ha poi snocciolato alcuni importanti numeri: 1.490 giorni di lavoro, impiegate oltre 98 aziende/fornitori del territorio, coinvolti 382 operai e professionisti, oltre a 26 consulenti e all’intero Planet One, network del settore Food&Beverage per quella organizzativa. Straordinario anche lo chef Enea Lucina per i prodotti e le misture che serve a tavola, come da tradizione monastica, quindi materie prime della terra.

8Tutto l’arredo interno, ma anche quello esterno, riporta agli affascinanti tempi antichi, a cominciare dalla greppia nella sala ristorante e dalle vecchie porte e infissi contadini, recuperati nella zona e utilizzati come testiere per letti matrimoniali. Come abbiamo accennato in apertura, si tratta di ex convento benedettino posto sotto il sacro convento, la cui mole, a guardarla dagli orti monastici, sembra più un fortilizio di guerra che un asilo di pace e di preghiera. “Borgo antichi orti Assisi” dispone di ambienti raffinati e spaziosi, curati nei minimi particolari, con arredi secolari, scelti accuratamente per valorizzare gli spazi. Un’oasi di vera pace, fantastica, magica e meravigliosa.

910a4

  (355)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini