Mondo della pastorizia in festa tra degustazioni, convegni e mostra-mercato dal 5 al 7 aprile

1CASCIA – Dal 5 al 7 aprile si rinnova a Cascia l’appuntamento con la “Fiera del Capo Lanuto”, giunta alla terza edizione. Ancora una volta saranno protagonisti la pastorizia e i suoi prodotti d’eccellenza. Espositori di prodotti gastronomici, d’attrezzature agricole, mangimi, bestiame, artigianato, ma anche degustazioni, convegni, dimostrazioni, ricotta salata da guinness, gara di mungitura e spettacoli come il concerto di Gigione, tutti elementi che caratterizzano la ricca tre giorni di festa. Nata dalla “Sa Paradura” organizzata dai pastori della Sardegna nel 2017, la manifestazione è organizzata grazie alla sinergia tra la proloco Cascia-Roccaporena e il Comitato “Pastori di Cascia e frazioni” con il patrocinio del Comune di Cascia, ed ha come obiettivo la valorizzazione e la promozione del mondo della pastorizia, delle sue tradizioni, dei suoi prodotti, della cultura popolare ed agricola e più in generale del territorio.

Il programma della manifestazione, che si svolge presso Piazzale Leone XIII ai piedi del centro storico della città, parte venerdì 5 aprile alle 15.30 con l’apertura dell’area mercato e fiera ed il taglio del nastro al quale prenderanno parte insieme agli organizzatori, il sindaco Mario De Carolis, l’amministrazione comunale e rappresentati regionali. Ad inaugurare l’evento, il guinness della ricotta salata più grande del mondo, che vedrà i pastori tentare di mettere a segno un nuovo primato, superando il record stabilito già lo scorso anno con una ricotta di ben 12 chili e 212 grammi. Alle 19.30, poi, presso lo stand gastronomico allestito per l’occasione e dove si prepareranno nei tre giorni piatti della tradizione, carni alla brace e molto altro, cena con i pastori di Cascia e dintorni e serata in musica per la “Rassegna degli organetti” con gli Alta Quota.

Sabato 6 aprile, alle 9 la riapertura della fiera e del mercato, poi alle 10.30 l’incontro-dibattito-degustativo “Pascolo e latte a crudo per il futuro della montagna”. Dopo il pranzo allo stand gastronomico, alle 16 l’avvincente gara di mungitura che vedrà protagonisti diretti le greggi e i pastori, i quali mostreranno la loro abilità. Serata di spettacolo con Gigione in concerto.

Domenica 7 aprile, alle 9 riaprono gli stand della fiera, mentre dalle 15.30 lo spettacolo dell’Orchestra Matteo Tassi. Grande chiusura all’insegna del gusto con la degustazione della ricotta salata da guinness, affogata nella melata croccante degli altipiani casciani. (155)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini