1PERUGIA – Domani, venerdì 5 aprile, nella Sala dei Notari, alle ore 12, il Talk di Julia Angwin, una delle più note giornaliste investigative in campo tecnologico, direttrice e cofondatrice di The Markup, una redazione nonprofit indipendente. Ex giornalista di ProPublica e Wall Street Journal, Angwin ha diretto due squadre di inchiesta finaliste al Premio Pulitzer, mentre nel 2003 ha vinto il Pulitzer per il Giornalismo Divulgativo, insieme ad altri giornalisti del Wall Street Journal, per il lavoro investigativo sulla corruzione aziendale. È sua l’inchiesta su censura e razzismo degli algoritmi di Facebook. Modera l’incontro Dan Gillmor Università dell’Arizona.

 Tra i tanti ospiti della terza giornata del Festival, il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, intervistato da Arianna Ciccone co-fondatrice IJF, alle ore 11 nella Sala dei Notari. Si parlerà apertamente di politica con Lucia Annunziata direttrice di L’Huffpost, Filippo Ceccarelli La Repubblica e autore di “Invano. Da De Gasperi a questi qua” ed Alessandra Sardoni Omnibus LA7. A Perugia ci sarà Priya Ramani, la giornalista investigativa che ha fatto dimettere il viceministro degli Esteri in India. Con lei, sul palco della Sala dei Notari alle 15, Rana Ayyub giornalista investigativa e Barbara Serra Al Jazeera English.

3Il movimento #metoo è partito dagli Usa con le denunce contro uno degli uomini più potenti di Hollywood. Il movimento non si è fermato e in India, grazie al coraggio della giornalista Ramani, il vice ministro degli esteri Akbar è stato costretto alle dimissioni. Dopo la presa di posizione pubblica di Ramani sono emerse nuove testimonianze e altre 20 giornaliste hanno denunciato di essere state molestate da Akbar. Ospite del festival anche Olivia Ma direttrice Google News Lab, team internazionale che collabora con i giornalisti e gli organi di stampa su alcune delle più importanti sfide e opportunità di fronte all’industria dell’informazione. Olivia ha lavorato a YouTube e Google per 11 anni, supervisionando le strategie per eventi di rilievo come la Primavera Araba e diverse elezioni americane. L’incontro Google News Initiative: cosa abbiamo fatto, cosa faremo per un futuro più forte per il giornalismo, sarà moderato da Mark Little CEO e cofondatore Kinzen (ore 17 Sala dei Notari).

 

Al Teatro Morlacchi alle 17, incontreremo Samantha Cristoforetti che racconterà i suoi sette mesi in orbita attorno alla Terra. Un viaggio che parte da molto lontano. Anni di dedizione assoluta nati dal suo sogno di bambina. Le fatiche, le attese, l’impegno: tutto per imparare ad essere un’astronauta. Con lei sul palco Silvia Bencivelli giornalista scientifica.

Ci sarà anche quest’anno – immancabile dalla prima edizione di IJF nel 2006 – il direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio, sul palco del Teatro Morlacchi alle ore 21.

Raccontare le migrazioni globali. Non è una crisi dell’Europa. Alle ore 18 nella Sala dei Notari, affronteremo un viaggio alle origini del conflitto in Siria, Afghanistan, Pakistan, Repubblica Centrafricana e Sudan del Sud con Maria Gianniti TG1, Francesca Mannocchi reporter freelance e Agus Morales fotogiornalista, scrittore, direttore Revista 5W. Morales ha camminato con i centroamericani che attraversano il Messico e con i congolesi che fuggono dai gruppi armati; ha seguito i salvataggi nel Mediterraneo, conosciuto le umiliazioni che soffrono i rifugiati in Europa. L’immagine del rifugiato è il volto più immediato di questo cambiamento storico: il terreno simbolico su cui si discute il nostro futuro in comune.

Diversità e inclusione: insieme alla scrittrice Michela MurgiaGiulia Siviero giornalista Il Post e con Claudia Torrisi giornalista Valigia Blu, si parlerà dei diritti delle donne, e non solo, sotto attacco, alle ore 19 nella Sala dei Notari.

Amplificare la voce autorevole delle donne nei media, con Ros Atkins Outside Source BBC, Jenny Holm Internews, Melanie Walker WAN-IFRA, Laura Zelenko senior executive editor Bloomberg Editorial (Palazzo Sorbello ore 14). E ancora, nel panel Represse o straordinarie: la percezione polarizzata delle donne musulmane nei media occidentali, ascolteremo le parole di Arifa Akbar head of content Unbound, Yasmin Alibhai-Brown giornalista e scrittrice, Anila Baig Asian Life, Hani Yousuf giornalista freelance (Palazzo Sorbello ore 17).

 

ANTEPRIMA FILM: “Ancora un giorno – Another Day of Life”, di Raúl de la Fuente e Damian Nenow. (Polonia, 2018, 80′). Distribuito in Italia da I Wonder Pictures e al cinema dal 24 aprile. Presentato durante il 71° Festival di Cannes, ANCORA UN GIORNO è un racconto emozionante e coinvolgente in cui l’animazione si unisce al documentario e a interviste in live action per raccontare la storia del viaggio in Angola nel 1975 del celebre reporter Ryszard Kapuściński. Un progetto unico nel suo genere grazie all’innovativa combinazione di stili differenti come il live acting, la graphic novel, il documentario, avvincenti sequenze animate e spettacolari visioni surreali. Alle ore 21 al Cinema Postmodernissimo. (Evento organizzato in collaborazione con I Wonder Pictures e Cinema Postmodernissimo).

 

Le insidie di una reazione eccessiva al populismo: la relazione tra populismo e media, a dialogo sul tema, alle ore 16 nella Sala Raffaello dell’ Hotel Brufani, Charlie Beckett direttore Polis London School of Economics, Caterina Froio Istituto di Studi Politici di Parigi, Alina Ostling Global Citizenship Observatory, Jay Rosen Arthur L. Carter Journalism Institute New York Univ. Evento in collaborazione con Polis.

La filantropia salverà il giornalismo? Un incontro con Indira Lakshmanan Pulitzer Center, Craig Newmark fondatore Craig Newmark Philanthropies, Alan Rusbridger direttore Lady Margaret Hall Univ. di Oxford e Vivian Schiller CEO Civil Foundation (ore 11 Hotel Brufani, Sala Raffaello).

 

Per la sezione su Giornalismo investigativo, parleremo dello Scandalo “The Spiegel” e la maledizione dello storytelling con Swantje Dake digital editor Stuttgarter Zeitung, Jeff Jarvis Newmark Journalism School CUNY e Tanit Koch ex direttrice Bild (15 Sala Brugnoli, Palazzo Cesaroni); di Giornalismo d’inchiesta e criminalità organizzata in Italia e in Europa con Floriana Bulfon giornalista freelance, Alessia Candito Corriere della Calabria, Amalia De Simone Corriere.it (ore 16 Centro Servizi G. Alessi); della rinascita del giornalismo investigativo locale con Eliza Anyangwe fondatrice The Nzinga Effect, Rachel Hamada direttrice The Ferret, Andras Petho cofondatore e direttore Direkt36, Inga Springe co-founder Re.Baltica (14 Sala San Francesco, Arcivescovado).

Media sotto attacco: Contrastare l’attacco politico ai media e promuovere la libertà di espressione, ne parleremo alle 15 nella Sala Raffaello, con Lucy Freeman CEO Media Legal Defence Initiative, Nishant Lalwani Luminate, Maria Ressa CEO e direttrice Rappler, Laurent Richard founder & director Freedom Voices Network; Giornalismo sotto tiro: proteggere i giornalisti che indagano la corruzione in Europa, con Cecilia Anesi cofondatrice IRPI, Beata Balogova editor-in-chief SME, Tom Gibson Committee to Protect Journalists, Pavla Holcova fondatrice Investiace

(ore 14 Sala delle Colonne, Palazzo Graziani); Giornalismo alle prese con estremismo di destra e autoritarismo militare, con Zaffar Abbas direttore Dawn, Yavuz Baydar direttore Ahval, Fatemah Farag fondatrice Welad Elbalad Media Services, Maria Ressa CEO e direttrice Rappler (ore 12 Sala delle Colonne, Palazzo Graziani).

 

In occasione delle celebrazioni per il cinquecentenario dalla nascita di Tintoretto (1519 – 2019) Sky dedica un ampio progetto all’artista veneziano con un film documentario, il restauro di due capolavori del pittore e una graphic novel. Alle 21 nella Sala dei Notari: Tintoretto. Un ribelle a Venezia, con Matteo Casini Università di Massachusetts, Roberto Pisoni direttore Sky Arte, Federico Riboldazzi co-fondatore TIWI. (Evento a cura di Sky).

Torna anche quest’anno Sunrise film walk, la passeggiata fotografica attraverso Perugia, con la guida del giornalista e scrittore Robb Montgomery, per un’esperienza immersiva che può aiutare i reporter a fare foto e videoclip che raccontino una storia (venerdì 5 e sabato 6 aprile alle ore 6.00).

 

Altri importanti panel discussion da segnalare: Dominanza digitale: il potere di Google, Amazon, Facebook e Apple, ore 14 nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, con Martin Moore King’s College Università di Londra, Damian Tambini LSE; alle 17 nella Sala delle Colonne, l’incontro Cambiamento climatico: è arrivato il momento per i giornalisti di essere attivisti? Con Richard Black  direttore Energy & Climate Intelligence Unit, Emma Howard Unearthed, James Painter Reuters Institute for the Study of Journalism, Ingerid Salvesen giornalista freelance; alle 18 nella Sala delle Colonne Formula 1, missione giovani: il nuovo modo di raccontarla in tv con Federica Masolin e Davide Valsecchi di Sky Sport; I rischi di regolamentare la diffusione dei contenuti sui social media, con Emma Goodman LSE Media Policy Project, Sylvie Kauffmann direttrice editoriale Le Monde (per la prima volta a Perugia per IJF), Tanit Koch editor-in-chief Central Newsroom RTL, Natalie Nougayrède The Guardian, Damian Tambini LSE (ore 11 Sala delle Colonne).

 

Eventi in live streaming – Tutte le sessioni saranno trasmesse in diretta sul sito, nella scheda di ogni evento, sul canale YouTube e sulla piattaforma video di IJF, dove è possibile seguire gli eventi in diretta oppure on demand, con l’archivio delle edizioni passate.

 

Per consultare l’intero programma della giornata e del festival: qui

Il programma può subire variazioni indipendenti dalla volontà dell’organizzazione.

 

  (114)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini