Suonerà venerdì 12 aprile Beethoven per Festa di Scienza e Amici della Musica di Foligno. Un concerto speciale, gratuito, che porterà lo Zukerman Trio all'Auditorium, per una delle due uniche che vedranno il musicista in Italia. Necessaria prenotazione sul sito della kermesse scientifica.

2FOLIGNO – Due sole le date italiane per il celebre violinista Pinchas Zukerman al traguardo dei 50 anni di carriera: Milano e Foligno. Un prestigioso primato per la città umbra che grazie agli Amici della Musica, in collaborazione con Festa di Scienza e Filosofia, offrirà al folto pubblico della Festa un concerto ad ingresso gratuito venerdì 12 aprile ore 20.30, Auditorium San Domenico. Un vero e proprio evento musicale nel programma della kermesse scientifica dove si prospetta una serata a dir poco unica che vedrà tre straordinari “solisti” – ognuno nel suo campo – sul palco. Due big del mondo intellettuale contemporaneo, Massimo Cacciari e Paolo Folres D’Arcais saranno infatti in conferenza prima e dopo lo Zukerman Trio. Per il concerto sarà necessaria prenotazione dal sito www.festascienzafilosofia.it, mentre gli abbonati alla Stagione concertistica manterranno i loro posti.

1Quanto a Pinchas Zukerman è violinista – anche direttore d’orchestra – tra i più amati al mondo per prodigioso virtuosismo e rara purezza timbrica. A Foligno, dove gli Amici lo ospitano per la seconda volta, suonerà in Trio con la violoncellista Amanda Forsyth – compagna anche di vita – e la pianista canadese Angela Cheng. Di grande potenza il programma, tutto dedicato a Beethoven, con l’esecuzione delle brillanti Variazioni Kakadu e il grandioso Trio L’Arciduca scritto per l’arciduca Rodolfo.Nato a Tel Aviv nel 1948, Pinchas Zukerman è giunto in America nel 1962 dove ha studiato alla Juilliard School con Ivan Galamian. È iniziata così una carriera stellare che gli ha conquistato fama mondiale sia come violinista, violista, direttore, pedagogo e musicista da camera. Numerosissimi i premi e i riconoscimenti, con una discografia di oltre 100 titoli che gli sono valsi due Premi Grammy e ventuno nomination. Negli ultimi dieci anni, la sua fama di direttore d’orchestra ha raggiunto quella di violinista, portandolo a dirigere molti dei maggiori complessi al mondo.

La stagione 2016-2017, l’ha visto ricoprire per l’ottava volta il ruolo di Direttore Ospite Principale della Royal Philharmonic Orchestra London e per la seconda volta la posizione di Artist-in-Association presso l’Adelaide Symphony Orchestra. Nel duplice ruolo di direttore e violinista collabora regolarmente con orchestre del livello di Cleveland Orchestra, Boston Symphony Orchestra, Pittsburgh Symphony Orchestra e Montreal Simphony Orchestra, oltre ad abituali collaborazioni con i Berliner Philharmoniker, Israel Philharmonic Orchestra, Camerata Salzburg, Sydney Symphony, Tokyo Philharmonic Orchestra e Miyazaki Festival Orchestra, Orchestra del Teatro S. Carlo di Napoli, Orchestra del Maggio Musicale.

 

Il suo entusiasmo per l’insegnamento, lo ha condotto ad eseguire programmi innovativi a Londra, New York, Cina, Israele e Ottawa. Presiede il Performance Program Pinchas Zukerman presso la Manhattan School of Music, dove ha sperimentato l’uso della tecnologia di apprendimento a distanza nel campo delle arti.

 

 

 

 

  (145)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini