Lo fa al primo match point. La vittoria interna sulla Polisportiva Roma 7 archivia la stagione a tre turni dal termine, una squadra giovane che nei momenti di difficoltà ha saputo ricompattarsi e trovare i giusti stimoli

Perugia: Valocchia 17, Ceccarelli 8, Gallina 6, Iacobbi 5, Corselli 3, Mancini 1, Pici(L1), Vata(L2), Uccellani 5, Sasso 4, Bernini 1, Modugno, Valdambrini. All.: Roberto Farinelli e Lorenzo Castellini. Roma 7: Stacchiotti 14, Croci 9, Orfei 5, Graziano 2, Genovesi 2, Bucci, Langellotti(L1), Rinaldi 4, Bresciani 1, Cocieanga, Fiore(L2). All.: Andrea Scotti. Arbitri: Yuri Casciato e Marianna Santoniccolo. Faroplast (b.s. 10, v. 7, muri 4, errori 15) Polisportiva (b.s. 5, v. 3, muri 3, errori 20)

1PERUGIA  – E’ arrivata anche l’aritmetica, la vittoria per 3-0 sulla Polisportiva Roma 7 consegna la salvezza alle “scolare”. Con tre turni d’anticipo viene centrato quello che era l’obiettivo stagionale, una formazione ricostruita in larga parte dopo l’amara stagione precedente.

Un sestetto anagraficamente giovane, ma con alcuni elementi di esperienza nella categoria, come la palleggiatrice Margherita Gallina e la centrale Anna Lucia Iacobbi. Intorno a loro un gruppo di ragazze promettenti capaci di portare a termine un compito che era parso arduo dopo le prime giornate. Ci hanno creduto come ci ha creduto sin dall’inizio il tecnico Roberto Farinelli coadiuvato in stagione da Lorenzo Castellini. E’ stata una stagione particolare per la sedicenne centrale Natalia Bernini chiamata a sostituire per diverse giornate l’infortunata Lucrezia Ceccarelli. Il suo debutto è stato poi seguito da quello di altre under. Le schiacciatrici Beatrice Ambrogi Chiovoloni, Giada Fongo e, nell’ultima gara, Giada Modugno hanno fatto il loro ingresso in campo a riprova di un fervido vivaio.

La cronaca.

2Parte bene la formazione di Farinelli capace di doppiare l’avversaria (16-8). Ma il timeout chiesto da Scotti produce risultati, le romane erodono il vantaggio ed impattano sul 17-17. Valocchia provoca il secondo allungo e la Faroplast Perugia chiude a proprio favore il primo set. Alla ripresa dopo un iniziale equilibrio ancora Perugia che strappa e crea il break decisivo (18-14). C’è il debutto per Giada Modugno ed il parziale rimane sotto il controllo delle padrone di casa che amministrano la reazione di Roma 7. Ultimo set, quello più combattuto con le ospiti che a più riprese mettono in difficoltà le perugine. Sul 10-13 Farinelli interrompe il gioco per trenta secondi, le locali mettono la freccia e conquistano i tre punti della salvezza aritmetica.  

(101)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini