1GUALDO TADINO – Le comunità di Gualdo Tadino ed Esch Sur Alzette in Lussemburgo sempre più vicine grazie alla Jeunesse d’Esch, la squadra di calcio più blasonata del Granducato che in ricordo di René Pascucci, il leggendario capitano di origine gualdese vero esempio di comportamento e sport, ha organizzato lo scorso fine settimana, invitando il Sindaco di Gualdo Tadino e la redazione di Gualdo News (media che ha scoperto la storia di Renè Pascucci), una serie di appuntamenti che rimarranno nella storia delle due città, che benché unite dal lavoro dei tantissimi gualdesi emigrati nel secolo scorso nelle miniere e nelle acciaierie di Esch, mai fino ad ora avevano intrattenuto rapporti ufficiali.

Il Sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti, Roberto Casaglia e Marco Gubbini di Gualdo News, si sono recati ad Esch Sur Alzette per consegnare alla Jeunesse un pannello in ceramica (realizzato da Danilo Passeri), che è stato presentato ufficialmente sabato 6 aprile nel Municipio di Esch, alla presenza del Sindaco Georges Mischo e degli organizzatori Danilo Ontano – bandiera della Jeunesse negli anni ’80 e di Remo Ceccarelli – giornalista, e che è stato apposto domenica 7 all’interno dello Stade de le Frontiere, prima della partita di campionato tra Jeunesse d’Esch e Strassen.

L’iniziativa si è svolta in Lussemburgo in onore di “Renè Pascucci”, che ha visto protagonisti il Comune di Esch, il Comune di Gualdo Tadino, la Jeunesse d’Esch, Gualdo News ha fatto da seguito al primo appuntamento che si era svolto a Gualdo Tadino lo scorso gennaio, quando Diane Pascucci (figlia di Renè) ha ritirato il Premio Beato Angelo 2109 alla Memoria di Renato Pascucci

 

“E’ stato un onore per me – ha sottolineato il Sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti – essere presente ad Esch Sur Alzette per celebrare e ricordare in forma ufficiale il nostro concittadino Renè Pascucci, figlio di emigrati gualdesi in Lussemburgo, grande lavoratore, ha sempre portato nel cuore la sua Gualdo, dove non mancava di tornare quando poteva, come pure la squadra di calcio della Jeunesse d’Esch nella quale ha militato dal 1939 al 1961 senza mai ricevere un’ammonizione. Renè è stato un grande esempio nella vita e nello sport ed un punto di riferimento per tante generazioni sportive e non solo. Quello andato in scena nello scorso week end tra il Comune di Gualdo Tadino, quello di Esch sur Alzette e la Jeunesse è stato, quindi, un appuntamento importantissimo e di grande valore sotto l’aspetto sportivo, sociale, umano e culturale visto il legame che unisce da anni le comunità di Gualdo ed Esch. Un legame iniziato ora che sicuramente coltiveremo anche in futuro”.

  (160)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini