1PERUGIA – Oltre 2200 visitatori, 32 espositori, mille colloqui di lavoro, più di 180 aziende presenti con un pacchetto di oltre 300 posti di lavoro a disposizione: è un bilancio più che positivo quello della giornata conclusiva di UmbriaLavoro, l’evento organizzato da Regione Umbria e ARPAL (Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro) che per due giorni si è tenuto al Palaeventi di Santa Maria degli Angeli sui temi del lavoro, della formazione e dell’impresa. Due giorni che l’assessorato regionale allo sviluppo economico e alle politiche attive del lavoro ha voluto impostare come veri e propri ’stati generali’ del lavoro e dell’impresa, dedicati all’intermediazione lavorativa ed allo sviluppo regionale.

 2L’iniziativa è stata anche l’occasione per evidenziare le eccellenze e le opportunità nel campo del lavoro e dell’impresa in Umbria, con l’obiettivo di incrociare dal vivo domanda e offerta di lavoro. Hanno fatto parte dell’iniziativa anche momenti di orientamento e formazione rivolti agli studenti sui percorsi di studi e professionali da intraprendere e sull’offerta formativa regionale. Il tutto accompagnato da convegni, talk show, seminari e laboratori, dove lo scambio di informazioni e contatti ha rappresentato un’occasione di crescita personale e professionale, oltre che di promozione degli operatori del settore. Umbrialavoro ha inoltre promosso il ruolo strategico del Fondo Sociale Europeo – FSE e del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale FESR che hanno sostenuto l’iniziativa. Tre delegazioni estere di Germania, Olanda e Repubblica Ceca e tre Regioni italiane, Toscana, Marche e Veneto hanno partecipato allo spazio EURES, il servizio Europeo per la mobilità professionale: reti, risorse e programmi europei per la mobilità professionale in Europa nel 25° anniversario dalla sua creazione, con trenta offerte lavorative provenienti da Eures Umbria e altre decine di offerte provenienti dalle delegazioni estere.

   (143)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini