1PERUGIA – L’e x segretario del PD umbro, Giampiero Bocci, travolto da concorsopoli, ha annunciato che restituirà la tessera al partito e, in una breve lettera,  ringraziare il partito e quanti hanno collaborato con lui nella sede dem di via Bonazzi. Un atto dovuto -scrive- per potersi difendere meglio in questa inchiesta della Guardia di Finanza e condotta da due pm, che sono diventati i Di Pietro di mani  della prima repubblica. Intanto, sui presunti concorsi ‘pilotati’ per assunzioni all’ospedale di Perugia, ci sarebbe stata vera una gara a far “scoprire l’indagine”.

Lo dice il procuratore di Perugia Luigi De Ficchy, anche se l’inchiesta ha dovuto battere il passo  dopo che nell’ufficio del direttore generale dell’Azienda ospedaliera, Emilio Duca, sono state trovate le “cimici” per le intercettazioni ambientali, dopo la bonifica da lui stesso ordinata e costa 1340 euro. Tante le conversazioni registrate dal telefono cellulare di Emilio Duca. Intanto, mentre le opposizioni chiedono le dimissioni della presidente della giunta regionale, Catiuscia  Marini, la governatrice si dichiara estranea fa sapere che i giornali non scrivono la verità. (257)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini