Il plotone del Franchetti-Salviani sbanca alle finali nazionali di Cesena Primo posto per il progetto ARDUHERO - UN FLUSSO DI NOTE della squadra dei Makers

1CITTA’ DI CASTELLO – Netta affermazione per gli studenti del biennio e del terzo anno del Polo Tecnico “Franchetti-Salviani” di Città di Castello che sono tornati con una serie di trofei e piazzamenti dalle finali nazionali delle “Olimpiadi per il Problem solving 2019” tenutesi a Cesena sono promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione ed ospitate dal Dipartimento di Informatica dell’Università di Bologna, con la presenza di oltre 500 studenti provenienti da tutta Italia, selezionati fra 25.000 partecipanti. Questi i risultati conseguiti:

Primo posto per il progetto ARDUHERO – UN FLUSSO DI NOTE della squadra dei Makers composta da GIULIETTI FILIPPO, NUTRICA GIACOMO, PITOCCHI ANDREA, PIOMBONI FABIO, MENCAGLI MATTEO, CHIARINI LEONARDO, SERPOLINI FRANCESCO, ADALBERTI GABRIELE; l’applicazione-gioco proposta collega Arduino e Unity ad una chitarra elettronica.
La giuria ha espresso pieno apprezzamento per la realizzazione, valutando positivamente l’originalità dell’implementazione, il basso costo della soluzione proposta e la qualità della presentazione del lavoro.

Terzo posto nella gara di Programmazione Biennio per il progetto UN MARE DI NUMERI E DI PAROLE con la squadra composta da DANIELE GENTILI, HAJ MABROUK KAMELEDDINE, NOCCHI RICCARDO, LAURI ANDREA, PACI RICCARDO, AHARRAM YOUNESS, MANCINI FRANCESCO, RENZETTI MICHELE, CALABRO’ DANIEL.

QUARTO CLASSIFICATO nella gara di Programmazione Triennio PER il progetto LETTERE E NUMERI NELLA PROGRAMMAZIONE CON la squadra composta da KUCI RUBIN, SALIMBENI DANIELE, ALOIGI CRISTIANO, DE ANGELIS TOMMASO.

Nelle gare individuali da segnalare il 15 esimo posto di PASQUINI FLAVIO con 81 punti su 100.

Particolarmente soddisfatti i docenti promotori del progetto di Istituto “The Brain Storm” coordinato dal Prof. Giovanni Rossi in collaborazione con le docenti Carla Massi, Lilla Milleri, Elena Morini, Silvia Panfili e Gabriella Serafini svolto durante l’anno scolastico nei pomeriggi di mercoledì e giovedì che ha visto la partecipazione di oltre 80 studenti.

I docenti hanno sottolineato l’interesse dei ragazzi, desiderosi di approfondire i temi affrontati nelle ore curricolari, la capacità di applicare le competenze acquisite e la passione profusa per programmare in autonomia.

Il Dirigente Scolastico del Polo Tecnico Franchetti Salviani di Città di Castello, prof.ssa Valeria Vaccari, ha espresso piena soddisfazione per il risultato indicando due elementi cardine: “In primo luogo il riconoscimento d’eccellenza a livello nazionale è fonte di stimolo per tutti coloro, docenti, studenti ed assistenti, impegnati nelle attività quotidiane. In secondo luogo il confronto con altre realtà favorisce la conoscenza di approcci e metodologie diversificate, con sviluppo del proprio senso critico”.

 

 

 

  (261)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini