1TREVI – In attesa dell’edizione estiva, “Trevi Benessere – Il week-end della salute”, la prima manifestazione in Umbria dedicata all’equilibrio del proprio corpo, tira le somme dell’edizione appena trascorsa, ridotta causa maltempo, con un sorriso: quello legato alle attività mediche di controllo e screening, vero fiore all’occhiello della manifestazione, con un totale di 230 visite effettuate. Se i due giorni individuati per la manifestazione sono coincisi con quelli più freddi e piovosi per la stagione degli ultimi sessant’anni, questo non ha fermato i tanti che hanno approfittato del lavoro del team di medici e infermieri della Casa della Salute di Trevi e della Usl 2 dell’Umbria.

Nelle giornate di sabato 4 e domenica 5 sono state effettuate: 29 spirometrie, 10 visite senologiche, 23 visite dermatologiche, 14 incontri con la psicologa, 34 elettrocardiogrammi, 60 visite diabetologiche, 10 visite dal podologo, 10 utenti al centro di riabilitazione motoria e 40 MOC (Mineralometria ossea computerizzata).

Comunque soddisfatta l’assessora alla promozione del territorio della città, Stefania Moccoli: “Promuovere corretti stili di vita è un impegno di questa amministrazione per il miglioramento della qualità della vita della popolazione reso possibile dalla collaborazione di medici e professionisti della salute e del benessere che ringrazio per la preziosa presenza”.

Accanto alle attività dei controlli, Trevi Benessere è stata anche l’occasione per parlare di educazione sportiva. Durante la manifestazione il comune di Trevi ha aderito alla “Carta di Gand del Panathlon sull’etica dello sport giovanile e la sottoscrizione e diffusione delle targhe etiche “Diritti del ragazzo e doveri dei genitori nello sport”.

La cerimonia è avvenuta sabato 4 maggio 2019 presso la Sala Consiliare del palazzo Municipale alla presenza delle principali associazioni sportive della città e di alcune campionesse dello sport nazionale.

La Dichiarazione del Panathlon è una vera e propria Magna Charta europea in materia di etica dello sport. Tra i suoi valori: il diritto al divertimento e al gioco e non solo di fare sport per vincere; il diritto di riposare e di non lasciare che lo sport diventi un sacrificio teso ad arrivare sempre primi; il diritto di avere un allenatore che sia anche un educatore.

Alla cerimonia hanno partecipato tre eccellenze dello sport italiano: la mezzofondista della nazionale di atletica leggera, Alessia Pistilli; la campionessa del mondo di boxe femminile 2016 (57 kg) Alessia Mesiano, la campionessa italiana di boxe femminile (categoria 51 kg) Camilla Fadda.

 

Se le attività al coperto come il Kundalini Yoga, ma anche lo Yoga della risata, “Danza Parkinson” e la pratica dei Reiki (40 persone coinvolte, 27 trattamenti personali) hanno avuto comunque un buon seguito di pubblico, molto partecipata è stata soprattutto la presentazione della 20° edizione della Guida agli Extravergini di Slow Food, testo che raccoglie e descrive la migliore produzione olivicola del 2018, svoltasi presso l’ex chiesa di San Francesco.

In Umbria sono 17 le etichette selezionate: 10 come “grande olio” un premio attribuito all’extravergine che si è distinto per particolari pregi dal punto di vista organolettico e perché ben rispecchia territorio e cultivar. Sette le aziende umbre, invece, premiate con il “Grande Olio Slow” rivolto al riconoscimento delle pratiche agronomiche sostenibili applicate.

 

Adesso l’attenzione si sposta all’edizione estiva, il 21-22 settembre 2019 che recupererà e amplierà tutte le discipline e le attività rinviate per colpa del maltempo.

 

Trevi Benessere è stato promosso dal Comune di Trevi nell’ambito della sperimentazione ministeriale della Casa della Salute in collaborazione con l’azienda Usl Umbria 2 e l’Avis comunale, con il contributo e il patrocinio della Regione Umbria, il patrocinio di

Federsanità Anci Umbria, del Comitato Paralimpico umbro, dell’associazione nazionale Città dellOlio, dell’Associazione nazionale Città Sane.

  (260)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini