Concerto recital dedicato al poeta Horacio Ferrer, il più grande paroliere di tango al mondo. Celebre il suo sodalizio con Astor Piazzolla che rivivrà nella musica dell'Ensemble Lumière e nelle parole dell'attore e regista Matteo Belli, mattatore del teatro italiano contemporaneo

1FOLIGNO – Grande attesa a Foligno per il prossimo appuntamento degli Amici della Musica che propongono “Il poeta del tango. Omaggio a Horacio Ferrer”. In programma all’Auditorium San Domenico, domenica 12 maggio ore 17, il concerto porterà in scena la musica e le parole di coloro che la storia del tango l’hanno davvero fatta: il poeta Horacio Ferrer e il compositore Astor Piazzolla. Un celebrato sodalizio artistico che ha regalato al mondo pagine memorabili che l’Ensemble Lumière proporrà in un concerto che rinnova lo splendore armonico e melodico dei brani di Ferrer, arricchiti del contrappunto interpretativo, intenso ed emozionante, della voce recitante del noto attore e regista Matteo Belli. Istrionico mattatore del teatro contemporaneo, “artigiano” della scena, Belli è artista di risonanza internazionale, noto anche per un importante  lavoro di sperimentazione vocale.

Matteo Belli

Matteo Belli

Nel programma del pomeriggio musicale oltre a Piazzolla, anche musiche di Cobián, Ferrer, Pugliese. Ma la dedica speciale sarà tutta per lui, per Horacio Ferrer, nato in Uruguay e scomparso nel dicembre 2014 a Buenos Aires, città che l’aveva accolto nel 1967. Moltissimi i testi composti per Astor Piazzolla, per il quale ha pure scritto il libretto dell’opera “Maria de Buenos Aires”. Immensa la varietà di temi affrontati in una lunga carriera leteraria, a partire dai ritratti poetici di grandi cantanti e musicisti (come Carlos Gardel e Aníbal Troilo), alle critiche spietate contro il lavoro minorile e la violenza sulle donne, fino agli struggenti “inni” alla follia poetica e al valore universale della libertà.Domenica il concerto è affidato all’Ensemble Lumière – Cristina Bertoli flauto, Christian Serazzi viola, Massimo Repellini violoncello, Luca Bandini contrabbasso, Marco Fabbri bandoneon, Stefano Giavazzi pianoforte -, compagine nata dall’incontro di affermati musicisti classici animati dal desiderio di “espandersi” alle espressioni musicali del 900. In particolare l’Ensemble si dedica alla musica moderna di ispirazione popolare attraverso la ricerca sui grandi compositori parallelamente all’incontro con pagine di autori meno noti. Nei dieci anni di attività il Lumière Ensemble ha suonato nei maggiori teatriitaliani ed esteri.

Alla fine del concerto musicisti e pubblico si incontreranno per un calice offerto dalla Cantina Paolo Bea. Per i biglietti è già attiva prevendita online www.amicimusicafoligno.it -, oppure nella sede dell’Associazione Palazzo Candiotti Largo Frezzi nei giorni martedì e giovedì dalle 10.30 alle 12.30. Il giorno del concerto dalle 16 al botteghino dell’Auditorium San Domenico.

 

 

  (193)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini