ceri-genteGUBBIO – Il saluto corale della città, dell’amministrazione comunale e dell’Università dei Muratori, Scalpellini ed Arti Congeneri, unitamente alla Diocesi, al Maggio Eugubino , alle Famiglie dei Ceraioli, alla Società Balestrieri ed al Gruppo Sbandieratori, è rivolto a tutti coloro, italiani e stranieri, che si ritroveranno a Gubbio per vivere, insieme ai Ceraioli ed al Popolo Eugubino, il fascino, l’entusiasmo, la suggestione e i valori della “FESTA DEI CERI”. Attraverso le vie e nelle piazze monumentali della Città, lungo gli erti “stradoni” del “Colle Eletto”, si rinnova, anche in questo 15 maggio, l’emozione coinvolgente di una Festa Unica che, anno dopo anno, aggiunge sensazioni sempre nuove ad una tradizione ininterrotta e secolare.

Si ricorda alla cittadinanza ed ai graditi ospiti che verranno attuate le disposizioni di ‘SAFETY & SECURITY’, a tutela della incolumità dei presenti e della pubblica sicurezza. Come da tradizione, il programma della Festa inizierà il 13 maggio, e si ripeterà il 14,   con il Triduo alle 18 in onore di S. Ubaldo presso la Chiesetta dei Muratori e alle 19 con la ‘sonata’ del Campanone. Il 15 maggio,   alle 5,45 i Tamburini svegliano la città, segue alle 6,15 il raduno davanti alla Chiesetta dei Muratori per recarsi al Cimitero; poi la giornata si animerà con gli eventi che culmineranno nel momento dell’Alzata in piazza Grande alle 11,30. Dopo la pausa del pranzo, alle 16,45, si snoderà la processione dalla Cattedrale alla Calata dei Neri con la reliquia e la statua di Sant’Ubaldo fino al clou della Corsa alle ore 18 e l’ascesa al monte Ingino, nella Basilica di S. Ubaldo.   Per informazioni turistiche Servizio Turistico Associato – 075 9220693; info@iat.gubbio.pg.it . (156)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini