1ASSISI – Sotto un cielo grigio, che minaccia pioggia, il Calendimaggio si avvia verso la chiusura dell’edizione 2019. Lo scorso anno, la vittoria arrise ai mammoni de la parte de Sopra. Quest’anno, la giuria  composta da storici, musicisti e personaggi del mondo dello spettacolo) avrà difficoltà a decidere, perchè gli spettacoli sono stati tutti superbi. Si chiuderà, dunque, con il solito, gigantesco ritardo, un aspetto sul quale riflettere, visto che (a prescindere dal meteo) la durata della Festa è passata da qualche anno  a quattro giorni invece di tre. Purtroppo,  non è una buona regola quella di rispettare gli orari programmati. Questa festa di primavera andrà ad ottobre al rinnovo delle cariche di vertice dell’Ente.

L’attuale presidente non piace a molti assisiati e partaiol, perchè  non è sembrato all’altezza del ruolo, soprattutto nei rapporti con gli altri. Sicuramente, se ne sarà fatto una ragione, perchè le voci che circolano sono alquanto negative. Forse, per questa festa, occorre un Presidente più dinamico e aperto, che sappia dare -come fece Salvatore Ascani- una svolta importante alla festa. Ormai anche per il Calendimaggio è l’ora di guardare al futuro.

234567 (167)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini