In mostra il talento dei ragazzi del liceo artistico “Magnini”. Centro storico-vetrina dal 17 al 19 maggio

piazza-consoliDERUTA – Tre giorni alla scoperta della ceramica artistica e artigianale, tra antiche tradizioni e nuove sensibilità. Dal 17 al 19 maggio a Deruta torna “Buongiorno Ceramica!”, la manifestazione promossa e organizzata a livello nazionale da AiCC, Associazione italiana Città della Ceramica, e localmente dall’amministrazione comunale. La quinta edizione sarà arricchita, anche, dalla partecipazione dei ragazzi del Liceo artistico “Alpinolo Magnini” di Deruta, protagonisti di ben quattro iniziative. Saranno proprio gli studenti ad aprire il lungo week end di eventi con il Workshop di ceramica Raku “Unico al Femminile”, venerdì 17 maggio, alle 9, in Piazza dei Consoli.

In questa occasione gli alunni della classe 5°A indirizzo Design, accompagnati dalla professoressa Tonina Cecchetti, si recheranno nella Piazza per eseguire oggetti in seconda cottura Raku. Una esperienza già vissuta a scuola dagli alunni che insieme alla docente e alla responsabile per l’Umbria dell’associazione internazionale “Pandora artiste ceramiste”, Francesca Trubbianelli, hanno eseguito opere in argilla refrattaria e cotte a 1000°C. Durante il workshop, le stesse, dopo essere state smaltate, cotte, immerse nella segatura, coperte e ripulite, saranno esposte in mostra nei locali del Museo regionale della Ceramica.

La giornata di sabato 18 vedrà l’inaugurazione di tre mostre a cura del Liceo Magnini. Il primo appuntamento è alle ore 10, nell’atrio del Palazzo comunale, con la mostra “Scuola e territorio”, realizzata grazie a un protocollo di intesa stipulato tra l’Istituto e le aziende della zona. Si tratta di un’esposizione pensata per stimolare i giovani ad avvicinarsi all’arte della ceramica ed è composta da opere ‘richieste’ dalle aziende e realizzate dagli studenti dell’indirizzo Design, guidati dalle professoresse Irene Balduani e Tonina Cecchetti.

A seguire nella biblioteca del Liceo, alle 11, prenderà il via la mostra “ISA Deruta”. Un significativo lavoro di catalogazione svolto dai ragazzi sulle opere ceramiche insieme ad un esperto MIBACT, Enrico Battistoni, sotto la guida delle professoresse Tonina Cecchetti e Eugenia Sensini. Il programma degli eventi del Liceo si concluderà, alle 11.30, nella chiesa di Sant’Antonio con “Deruta è una Fabbrica Grande”: una mostra di alcuni stampi in gesso risalenti agli anni 1940/1950 catalogati dai ragazzi. Un prezioso lavoro di memoria storica per manufatti e maestranze locali e, sicuramente, una cornice artistica di prestigio per i cittadini di Deruta.

(113)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini