Giornata Internazionale dei Museo della canapa

1SANT’ANATOLIA DI NARCO – Sabato 18 maggio è la Giornata Internazionale dei Musei (International Museum Day – IMD), organizzata da ICOM (International Council of Museums) e il tema prescelto per questo 2019 è “Il futuro della tradizione”. Il Museo della Canapa partecipa proponendo al proprio pubblico un pomeriggio di attività per spiegare l’utilizzo della canapa nell’edilizia, dal titolo: La Canapa: da fibra tessile a materiale per la bioedilizia.

L’obiettivo dell’IMD di ICOM è di evidenziare l’importanza del ruolo dei Musei come istituzioni al servizio della società e del suo sviluppo e, dunque, anche come importante mezzo di scambio culturale. Il Museo della Canapa rappresenta un riferimento per la comunità di Sant’Anatolia di Narco, un luogo d’incontro e di scambio di saperi e conoscenze tra generazioni proponendo incontri, laboratori e attività.

Tutto ciò parte dal fatto che il Museo della Canapa, pur preservando le sue missioni primarie – raccolta, conservazione, comunicazione, ricerca, esposizione – attualizza la tradizione attraverso un Saper Fare, coniugando pratiche tradizionali e sperimentazione innovativa.

In questo modo il Museo diventa un incubatore culturale soprattutto nei temi che riguardano la diffusione dei tematismi legati al tessile ed alla canapa. Ne sono un esempio le sperimentazioni portate avanti dei diversi progetti durante il corso degli anni che spaziano dal design, come ad esempio Fabric-Action, alla bioarchitettura che ha portato alla ristrutturazione dei laboratori in canapa e calce a partire dal 2016.

Grazie alla collaborazione con ANAB, Associazione Nazionale Architettura Bioecologica, è stato possibile, già a partire dal 2012, coniugare insieme territorio, Saper Fare e contemporaneità, giocando e sperimentando insieme sulle varie possibilità che ci offre la canapa.

L’appuntamento di sabato 18 maggio, infatti, sarà dedicato alle famiglie con bambini ed ai curiosi del settore, che vogliono scoprire un materiale, come la canapa, può diventare un elemento base per costruire in modo responsabile.

Chi ci farà avvicinare a questo tema a noi molto caro sarà l’architetto Eliana Baglioni che, da anni, opera nel settore della bioedilizia, e soprattutto delle tecniche costruttive in canapa e terra cruda. Temi molto attuali, considerata l’attenzione che in questo momento viene posta nel naturale e nell’ecologico.

Perché costruire in canapa e terrà cruda? Se verrete al Museo ve ne renderete conto personalmente!

L’iniziativa è patrocinata dall’ANAB e l’ingresso è gratuito.

È consigliabile la prenotazione per il laboratorio didattico.

Per info: 0743-788013, www.museodellacanapa.it (109)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini