1TRASIMENO, 22 maggio 2019 – Dal 29 giugno al 5 luglio 2019 si svolgerà la 15a edizione del Trasimeno Music Festival organizzato dall’omonima associazione e con la direzione artistica della pianista canadese Angela Hewitt. La Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi, il Castello del Sovrano Militare Ordine di Malta a Magione, la Basilica di San Pietro e la Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia, il Teatro Signorelli a Cortona, accoglieranno grandi interpreti della musica classica di fama internazionale e giovani musicisti di talento che nell’arco di una settimana si avvicenderanno sul palcoscenico in un’atmosfera serena, apprezzata dagli attenti spettatori provenienti da tutto il mondo.

2Oltre Angela Hewitt, si esibiranno al TMF 2019: Coro Sinfonico di Milano Giuseppe VerdiMatthew Halls, direttore – Anu e Piia Komsi, soprani – Anna Bonitatibus, mezzo soprano – Diego Godoy, tenore – Christian Senn, basso – Gloria Campaner, pianoforte – William Crane, harmonium – Mark Simpson, clarinetto –  Rodney Prada, viola da gamba – Simone Vallerotonda, tiorba – Camerata RCO (solisti della Royal Concertgebouw Orchestra, Amsterdam) – Il Pomo d’Oro, orchestra – Emöke Baráth, soprano – Francesco Corti, clavicembalo e direttore orchestra Il Pomo d’Oro – il Quartetto Fauves che suonerà per l’Anteprima Festival.

A proposito della 15a edizione del TMF, Angela Hewitt dichiara:

3“Mettere insieme un evento come questo non è un’impresa facile. In effetti, avrei potuto rinunciare ormai da qualche tempo, se non fosse stato per il tremendo entusiasmo degli affezionatissimi musicofili che, da tutto il mondo, ogni anno tornano in Umbria per assistere al festival. È grazie alla loro calorosa amicizia e al loro prezioso sostegno finanziario che siamo in grado di continuare. A loro vorrei quindi dedicare questo anniversario, una piccola testimonianza della mia immensa gratitudine.

Una parte rilevante del mio lavoro come direttore artistico consiste nell’abbinare la musica all’ambiente circostante, in modo che l’ascoltatore possa vivere un’esperienza totalmente coinvolgente. La serata inaugurale di quest’anno ne è un esempio perfetto: la Petite Messe Solennelle di Rossini avrà come cornice uno dei più maestosi luoghi di culto del mondo, la Basilica di San Francesco ad Assisi. Il cortile quattrocentesco del Castello dei Cavalieri di Malta a Magione ha un’atmosfera magica nelle sere d’estate, l’ideale per recital solistici o di musica da camera. Il Teatro Signorelli, un vero gioiello nel centro di Cortona, quest’anno ospiterà due eventi. A Perugia, torneremo in uno dei luoghi che amiamo di più, la Basilica di San Pietro, che ha un’acustica e un’atmosfera celestiali (attendo con gioia di eseguire lì l’ultima sonata per pianoforte di Beethoven, l’Op. 111), e anche alla Sala Podiani della Galleria Nazionale dell’Umbria, perfetta per la musica contemporanea. Anche la piazzetta del borgo di San Savino sul Lago Trasimeno, dove ospiteremo un quartetto d’archi per l’anteprima del festival, è ricca di fascino e bellezza.

I musicisti che collaborano con me quest’anno sono tutti eccezionali, per il talento e le qualità personali. Siamo molto lieti di accogliere nuovamente, come ospite speciale, il famoso scrittore Ian McEwan. Per me è importante che al Trasimeno Music Festival artisti e pubblico si uniscano per creare un’esperienza indimenticabile.

Un sentito ringraziamento va anche alle istituzioni, ai partner, agli sponsor privati, ai fornitori, allo staff e ai volontari del TMF, e a tutti coloro che ci permettono di realizzare questo festival, rendendolo una parte così significativa della mia vita”. (93)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini