Alla scoperta dei luoghi che custodiscono tesori inaspettati tra arte, storia e religio

1CANNARA – Una passeggiata a Cannara tra arte, storia e religione alla scoperta dei luoghi che custodiscono tesori inaspettati. E’ in programma domenica 2 giugno l’evento “Per le vie del Borgo”, organizzato dal Comune di Cannara, la parrocchia Santi Matteo Apostolo e Giovanni Battista e l’Ordine francescano secolare di Cannara che prevede l’apertura al pubblico delle opere più significative della città dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Sono previsti due percorsi: in centro storico nella chiesa di San Biagio, la chiesa di San Giovanni, la chiesa della Buona Morte, il Tugurio di San Francesco, il Museo cittadino; nella campagna circostante nella chiesa della Madonna di Loreto, la Maestà di via Selvetta, la chiesa di San Giovanni Decollato, Piandarca – Luogo del cuore Fai.

2Il visitatore potrà apprezzare nel corso della sua visita le seguenti opere: il Crocifisso a braccia snodabili, costituito da cinque strati di tela di lino, della seconda metà del quattrocento; il Simulacro ligneo della Madonna di Loreto, proveniente dal noto santuario marchigiano, per qualche tempo esposto in santa casa alla venerazione dei fedeli quando le truppe napoleoniche trafugarono la statua originale per portarla in Francia. La tela d’altare del tardo Cinquecento che rappresenta la Trinità e Santi e, cosa unica, il beato Lorenzo Giustiniani; la tempera su tavola eseguita nel 1482 dal pittore folignate Niccolò di Liberatore detto l’Alunno e dal figlio Lattanzio; l’affresco con Madonna in trono e Santi attribuito al pittore assisiate Dono Doni; la Chiesa della Madonna di Loreto costruita nel rispetto delle stesse dimensioni della Santa Casa.

3Il Tugurio, umile speco, dove san Francesco sostava nelle sue frequenti visite a Cannara; il grande TAU di Piandarca, luogo della predica di san Francesco agli uccelli, rivolto verso Assisi, realizzato esclusivamente con un diverso taglio della vegetazione che lo rende visibile attraverso un diverso effetto cromatico. La Madonna e Santi proveniente dalla diruta chiesa della Madonna del latte di Collemancio frazione di Cannara, nel museo civico. Il mosaico a soggetto nilotico proveniente dalla zona archeologica di Urvinum Hortense, nel museo civico.

4Dalle ore 16 in programma la Festa della Repubblica che prevede la deposizione della corona di alloro al Monumento dei caduti con la presenza della banda musicale cittadina. Si prosegue alle 19 con la processione di Maria Ausiliatrice per le vie del centro storico.

(58)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini