Quattro le ordinanze di custodia cautelare: una in carcere, quattro agli arresti domiciliari, due obblighi di dimora

1ASSISI, 30 maggio 2019 –  Si è così conclusa una brillante operazione antidroga dei Carabinieri del Comando Compagnia di Assisi che ha smantellato un organizzazione locale dedita alla cessione di droga, in particolare cocaina. I loro clienti erano di tutte le età e principalmente residenti nei comuni di Assisi e Bastia Umbra. Sette le persone arrestate, quattro di questi erano padre e figlio. Si tratta di un italiano e sei albanesi, tutti stabilmente dimoranti nei comuni di Assisi e Bastia Umbra. Alcuni erano anche titolari di attività commerciali. Certe dosi erano recapitate a piedi oppure con la bicicletta.

L’indagine “Cocktail” ha origine dalle segnalazioni pervenute ai Carabinieri nel marzo 2018, con le quali molti residenti hanno manifestato preoccupazione, avendo notato dei movimenti sospetti nei pressi di un bar di Santa Maria degli Angeli. Si è poi viluppata anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche. Prevalentemente, però, l’indagine, è andata avanti con metodi tradizionali, ovvero mediante sommarie informazioni testimoniali e servizi di osservazione nel territorio, che hanno consentito di raccogliere univoche e rilevanti fonti di prova a carico dei sette pusher.

I servizi di osservazione, subito messi in atto, hanno permesso di svelare una realtà fatta di un numero consistente di cessioni, puntualmente riscontrate dai militari, che hanno anche effettuato decine di sequestri di dosi di cocaina immediatamente dopo gli scambi, segnalando alla Prefettura i clienti come assuntori. La posizione più grave è quella di un albanese di 57 anni, per il quale il giudice ha disposto l’accompagnamento al carcere di Capanne. Durante le perquisizioni  sono stati sequestrati diversi quantitativi di cocaina, una dose di hashish, materiale per il taglio e 4300 Euro in contanti.

  (182)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini