Il 7 giugno show cooking di gala tutto “rosa”, l’8 e 9 giugno la mostra mercato Puglia e tango per il Sunset Wine, masterclass con i migliori vini del Mondo. Dal 2020 il vino sbraca in Croazia

1TODI, 30 maggio 2019 – Rendere unica e indimenticabile l’esperienza della degustazione esaltando i luoghi dove si assapora un calice di vino e valorizzando le produzioni umbre mettendole a confronto con le realtà di tutta Italia. Questi gli obiettivi di Wine Show, la rassegna enogastronomica che il 7,8 e 9 giugno ritorna a Todi dopo il successo dello scorso anno per la summer edition della manifestazione che avrà poi un’appendice invernale a Orvieto, a dicembre, prima di “volare”all’Estero nel 2020 con un nuovo appuntamento internazionale. Emozioni, confronto e contaminazione sono gli ingredienti della quarta edizione dell’evento, presentato questa mattina nella Sala Fiume di Palazzo Donini a Perugia, che ha come fulcro la mostra mercato di sabato 8 e domenica 9 giugno. Dalle 15 alle 20 circa 100 cantine provenienti da tutta Italia attenderanno esperti e semplici appassionati nella Sala del Consiglio e nella Sala delle Pietre dei palazzi comunali di Todi. Intorno a questo appuntamento si muovono poi le altre iniziative collaterali inserite nel ricco cartellone in programma.

A partire dall’anteprima di venerdì 7 giugno, nella incredibile cornice del Nido dell’Aquila, con uno show cooking di gala guidato dalla “chef della passione”, Catia Ciofo, accompagnata da quattro Lady Chef umbre e toscane. “Todi, una città, una donna e i suoi tanti volti. Colori, Gusti e Sorsi”, questo il tema della serata che si tingerà di rosa e non solo per la presenza delle tante donne ai fornelli. Protagonisti i vini della Doc di Todi in collaborazione con l’associazione “Todi Terra di vino” che raccoglie tutti i produttori del territorio, che cureranno gli abbinamenti insieme ai sommelier di Ais Umbria e Fisar Orvieto ancora insieme a Wine Show come un “marchio” ormai divenuto distintivo della manifestazione.

Novità dell’edizione 2019, nel corso della serata di apertura, sarà la consegna di quattro riconoscimenti ideati dall’organizzazione con la collaborazione della giornalista di settore Chiara Giorleo. Il premio #BeWine, mutuato dall’hashtag che accompagna la comunicazione social dell’evento, sarà assegnato in due categorie: al produttore che ha saputo meglio esaltare nel vino le caratteristiche del suo territorio e al giornalista-blogger di settore che ha saputo raccontare in maniera più emozionante questo meraviglioso mondo. Un terzo riconoscimento, il “Wine Lab Award”, andrà alla realtà che maggiormente si è distinta nell’innovazione del modo di produrre, commercializzare o promuovere il vino mentre il premio “NOW – Not Only Wine” guarderà a tutto quello che gira intorno al mondo del vino.

 

Nella quarta edizione si consolida il gemellaggio con la Puglia e il Due Mari Wine Fest di Taranto che sabato 8 giugno sarà il protagonista dell’imperdibile “Sunset Wine” al Nido dell’Aquila, un aperitivo-degustazione davanti a un tramonto indimenticabile. Qui l’eco della pizzica lascerà spazio al tango con una appassionante milonga sul patio del chiostro unendo idealmente terre lontane ma legate dal filo della passione. Come lo scorso anno poi il Wine Show ricambierà la visita portando a Taranto dal 21 al 23 giugno una selezione di vini umbri mentre sarà dedicata una masterclass proprio al Grechetto di Todi.

La contaminazione caratterizza anche il “Wine Show Ocon la degustazione di birre artigianali che quest’anno si prende la serata di sabato e sarà accompagnata dal concerto degli Swingle Kings in piazza del Popolo.

Il Nido dell’Aquila ospiterà inoltre il “Wine Tour”, a cura della Fisar Orvieto, una degustazione-viaggio tra le produzioni vitivinicole dell’Umbria accompagnata alla visita al museo lapidario della città di Todi e al racconto della storia della città più vivibile del Mondo. Quest’anno in vetrina le cantine emergenti della Strada del Cantico.

Al ridotto del teatro comunale si terranno le due masterclass: “Doc Excellence”, dedicata ai vini di Todi e condotta da Gianluca Grimani, referente per l’Umbria della guida Vitae dell’Ais, e “Un4gettable”, una degustazione assolutamente da non perdere con i quattro migliori vini del Mondo secondo la classifica decretata dalla “bibbia” del settore, la prestigiosa rivista internazionale “Wine Spettatori”. A raccontarli il miglior sommelier d’Italia Ais 2016, Maurizio Dante Filippi.

“Quest’anno la manifestazione si consolida – affermano il fondatore Alberto Crispo e Paolo Li Donni della Tandem Spa, nuovo partner dell’evento – con l’intenzione di mettere le radici a Todi, città che lo scorso anno ci ha accolto in maniera splendida, ma anche di portare i suoi frutti altrove con l’obiettivo di promuovere il territorio, le sue produzioni e le sue bellezze. In questo senso va intesa la nascita della winter edition di Orvieto, manifestazione che sarà diversa e complementare rispetto a quella di Todi, ma soprattutto l’appuntamento già in programma per il 2020 con un’affascinante happening internazionale a Marina Frapa, in Croazia. In una delle più belle marine del Mediterraneo porteremo l’Umbria e il Wine Show che vuole così rafforzare lo spirito che ha sempre animato la manifestazione, quello dello scambio e del confronto, facendone una rassegna itinerante concepita come un agile ed efficace veicolo di marketing territoriale”.

“Siamo felici di accogliere per il secondo anno il Wine Show – commenta il sindaco di Todi, Antonino Ruggiano – che aprirà in grande stile un’estate ricca di appuntamenti per i cittadini e i turisti. Un evento dedicato a qualcosa che è scritto nel DNA della città come il vino, che sarà anche un’importate vetrina per le brillanti e prestigiose cantine tuderti”.

Tutti dettagli del programma su www.wine-show.com (103)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini