Divulgazione scientifica con l’utilizzo di strumenti interattivi per oltre 150 studenti delle classi prime del Polo Tecnico Franchetti Salviani di Città di Castello.

1CITTA’ DI CASTELLO, 1 giugno 2019 – Il Polo Tecnico Franchetti Salviani di Città di Castello è da anni impegnato sul versante della promozione di progetti ed esperienze tese a fornire agli studenti opportunità per sviluppare la consapevolezza di corretti comportamenti nel campo della tutela e del rispetto dell’ambiente. Nell’ambito dello sviluppo di questo filone il Polo Tecnico ha ospitato l’esperienza FLUMINA TOUR 2019 cui hanno partecipato oltre 150 studenti delle classi prime; si tratta di un laboratorio itinerante organizzato dall’associazione Eta Beta Onlus, con il patrocinio di Ministero dell’Interno, Ministero dell’Istruzione, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale e altri enti regionali e nazionali, premiato come progetto di educazione ambientale volto alla conoscenza del rischio idrogeologico dalla Presidente della Repubblica Italiana.

Durante l’attività gli studenti, suddivisi in gruppi e con l’utilizzo di plastico, modelli tridimensionali e gioco-simulazione, hanno analizzato in modo interattivo le cause del dissesto idrogeologico e le possibili soluzioni da mettere in atto.

Un’esperienza scientifica innovativa per studiare l’ambiente delle valli fluviali con un metodo di condivisione, basato sull’interattività e su ruoli condivisi, che permette di:

– rendere visibili in pochi minuti fenomeni naturali che si manifestano in decenni

– simulare la formazione ed il comportamento di fiumi e laghi

– prendere consapevolezza di ambienti antropizzati

– pianificare interventi di bonifica e di prevenzione

“Riteniamo tale iniziativa particolarmente importante non solo perché realizzata con una modalità di insegnamento innovativa, ma anche perché siamo convinti che l’educazione civica dei nostri ragazzi passi anche attraverso lo sviluppo di capacità critiche su tematiche di stretta attualità come quelle relative alla gestione del territorio” il commento della Dirigente Scolastica prof.ssa Valeria Vaccari

 

  (154)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini