Convocato tavolo verde: a disposizione uffici per aiutare produttori, quasi 33 milioni per i bandi psr

1PERUGIA, 3 maggio 2019 -E’ servita a fare una prima valutazione dei danni provocati dal maltempo alle coltivazioni in Umbria, nonché a dare informazione sull’andamento del Piano di Sviluppo rurale e sui bandi in corso, la riunione del Tavolo verde convocato stamani a Perugia dall’assessore regionale all’Agricoltura.  All’incontro che si è tenuto nella sede regionale del Broletto, sono intervenuti oltre all’assessore, i rappresentanti delle organizzazioni e delle associazioni di categoria compresi i rappresentanti regionali degli apicoltori e dei contoterzisti, il direttore e i dirigenti regionali.

“La riunione del Tavolo – ha detto l’assessore – si è resa necessaria dopo le piogge che si sono verificate in Umbria negli ultimi due mesi che, come riportato dal rapporto sulla situazione pluviometrica elaborato dal Servizio regionale Risorse Idriche e Rischio Idraulico, in particolare nel mese di maggio è stata registrata mediamente una pluviometria cumulata più che doppia rispetto alla media degli ultimi 100 anni. Nel corso dell’incontro abbiamo ascoltato le difficoltà dei produttori preoccupati in particolare per il rallentamento della semina, ai quali è stato comunicato che gli uffici delle Comunità montane saranno a disposizione per la segnalazione di danni già rilevati o per le problematiche future visto che, anche se dovessero permanere condizioni metereologiche stabili, di certo ormai le operazioni di semina avverranno in ritardo, ma l’auspicio è che le aziende possano portare avanti i piani aziendali per permettere anche la rotazione delle colture”.

Durante la riunione l’assessore ha inoltre comunicato lo stato di avanzamento del Piano di Sviluppo Rurale evidenziando che “con i prossimi pagamenti Agea previsti per mercoledì prossimo, è stato superato l’obiettivo di spesa per il 2019 con ben sei mesi di anticipo evitando così la scure del disimpegno automatico. Un  risultato – ha commentato – che supera le migliori previsioni”.

Relativamente ai Bandi per gli investimenti nel settore agricolo e agroalimentare attualmente in corso e per i quali sul piatto ci sono 32 milioni 500 mila euro di cui 28 milioni 700 mila per finanziare le Misure 4.1 relative agli investimenti per le aziende agricole, 4.2 per la trasformazione dei prodotti e 6.1 per i giovani agricoltori, mentre 3 milioni 800 mila euro sono riservati alla Misura 6.4.1 per finanziare gli agriturismi e le fattorie didattiche e sociali. I tempi per la presentazione delle domande sono stati prorogati al 31 luglio”.

Concludendo l’assessore ha voluto tranquillizzare i rappresentanti del Tavolo rendendo noto che la Giunta regionale ancor prima di entrare in regime di ordinaria amministrazione, ha adottato una delibera attraverso la quale  dà mandato alla struttura regionale di avviare le procedure per attuare tutte le Misure e i Bandi e impegnare così tutte risorse a disposizione entro dicembre 2019, ma anche di apportare le modifiche qualora dovessero rendersi necessarie in corso d’opera. (105)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini