1PERUGIA, 5 giugno 2019 – Si è celebrata a Perugia, nella splendida cornice del Giardini del Frontone, la cerimonia del 205° Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Era il 13 luglio quando Re Vittorio Emanuele Primo costituì un corpo di militari “per buona condotta e saviezza distinti”, denominato dei carabinieri reali, ai quali furono affidati compiti di difesa dello Stato e di tutela della sicurezza pubblica. Quei soldati d’élite, a differenza degli altri militari, vennero distribuiti su tutto il territorio del regno, dalle città ai villaggi, a contatto con la popolazione, attraverso l’articolazione in Stazioni, il cui numero e la cui forza vennero determinate in proporzione delle popolazioni e dei costumi degli abitanti. Per celebrare L’arma dei Carabinieri è stata invece scelta la data del 5 giugno in occasione della ricorrenza della concessione della prima medaglia d’oro al valor militare alla bandiera, per il contributo reso dai carabinieri durante il primo conflitto mondiale.

2Davanti ai reparti schierati,  presenti le massime autorità, tra cui la presidente dell’Assemblea legislativa, Donatella Porzi, il prefetto del capoluogo umbro, Claudio Sgaraglia, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, quello di Assisi Stefania Proietti e il procuratore generale della Repubblica, Fausto Cardella, il comandante della Legione carabinieri Umbria, generale di Brigata Massimiliano Della Gala, nel suo discorso ha sottolineato come “l’Arma deve essere intesa come patrimonio per tutta la comunità e come ricchezza per tutti i cittadini”. Ha quindi rivolto un saluto “ai cittadini che vivono ancora il disagio del terremoto” ed espresso la sua vicinanza al personale impegnato nelle zone del sisma. Nel corso della cerimonia sono state consegnate le “ricompense” ai militari distintisi particolarmente in attività di servizio. Presenti i familiari di alcuni di essi: il padre del Maresciallo Angelucci, la famiglia dell’Appuntato Fezzuoglio, la mamma e il fratello del V. Brigadiere Rosati.

_dsc03791

Nel pomeriggio, un’altra cerimonia si è svolta anche al Comando Provinciale di Terni. Ecco l’elenco delle onorificienze ai militari: ENCOMIO SEMPLICE CONCESSO DAL COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI CAMPANIA Al Tenente (ora Capitano) Giuseppe VIVIANO già Comandante del NORM della Compagnia di Giugliano in Campania, ora Comandante della Compagnia di Orvieto: “COMANDANTE DI NORM DI COMPAGNIA OPERANTE IN TERRITORIO CARATTERIZZATO DA ELEVATO INDICE DI CRIMINALITÀ, EVIDENZIANDO NOTEVOLE PROFESSIONALITÀ, ALTO SENSO DEL DOVERE E SPICCATO ACUME INVESTIGATIVO, DIRIGEVA, PARTECIPANDOVI PERSONALMENTE, COMPLESSA ATTIVITA’ D’INDAGINE NEI CONFRONTI DI AFFILIATI AD AGGUERRITO SODALIZIO CRIMINALE DEDITO AL TRAFFICO INTERNAZIONALE DI STUPEFACENTI. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ESECUZIONE DI UN PROVVEDIMENTO RESTRITTIVO A CARICO DI QUATTRO PERSONE ED IL SEQUESTRO DI 800 KG DI HASHISH PER UN VALORE COMPLESSIVO DI CIRCA 8 MILIONI DI EURO”. Giugliano in Campania (NA), settembre 2017 – ottobre 2018.

ENCOMIO SEMPLICE CONCESSO DAL COMANDANTE DEL COMANDO UNITA’ FORESTALI AMBIENTALI E AGROALIMENTARI CARABINIERI Al Tenente Colonnello Elena CANDELA, al Maresciallo Ordinario Roberto BELLINI, all’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Tiziana SERPETTI, all’Appuntato Scelto Emilio MICHELI, all’Appuntato Scelto Adio SEGARELLI personale del Gruppo Carabinieri Forestale di Terni: “PER LE SPICCATE QUALITA’ PROFESSIONALI DIMOSTRATE NELL’INDAGINE SVOLTA IN MERITO AD INGENTI FURTI DI ACCIAIO PERPETRATI AI DANNI DEL CENTRO DI FINITURA DELLA SOCIETA’ ACCIAI SPECIALI TERNI, IN ESITO ALLA QUALE SONO STATI EMESSI DAL GIP DI TERNI 6 MISURE CAUTELARI”. Terni, 31 ottobre 2014 – 11 febbraio 2016.

 

LETTERA DI APPREZZAMENTO  DEL COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI UMBRIA all’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Dante STENTELLA addetto alla Stazione di Narni: “PER IL SENSO DEL DOVERE, LA PROFESSIONALITÀ E LO SPIRITO D’INIZIATIVA DIMOSTRATI IN OCCASIONE DELLA MISURA CAUTELARE ESEGUITA, MENTRE SI TROVAVA LIBERO DAL SERVIZIO, NEI CONFRONTI DI UN SOGGETTO MINORENNE. L’ATTIVITÀ CONDOTTA, CON TEMPESTIVITÀ E SAPIENZA OPERATIVA, CONSENTIVA DI RINTRACCIARE L’INDAGATO, COLPITO DA PROVVEDIMENTO RESTRITTIVO POICHÉ AUTORE DI RAPINA, E SUCCESSIVAMENTE AD ASSICURARLO ALLA GIUSTIZIA CON IL SUPPORTO DI ALTRO PERSONALE”. Terni, 15 gennaio 2019

 

ELOGIO DEL COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI UMBRIA all’Appuntato Scelto Andrea CALZOLA, al Carabiniere Ugo ASCIONE addetti alla Stazione di Terni: “ADDETTI A STAZIONE CAPOLUOGO, DANDO PROVA DI ALTO SENSO DEL DOVERE, SPICCATO SPIRITO DI SERVIZIO ED ELEVATA PROFESSIONALITÀ, SVILUPPAVANO PARTICOLAREGGIATA CONOSCENZA DEL TERRITORIO ED EFFICIENTE RETE INFORMATIVA, CONSOLIDATE NEL DIUTURNO SERVIZIO DI CARABINIERE DI QUARTIERE, CHE PERMETTEVANO AL REPARTO DI APPARTENENZA DI CONDURRE NUMEROSE ATTIVITÀ OPERATIVE IN MATERIA DI STUPEFACENTI, ALLE QUALI FORNIVANO DETERMINANTE CONTRIBUTO ANCHE NELLA FASE ESECUTIVA, CONSENTENDO COMPLESSIVAMENTE L’ARRESTO IN FLAGRANZA DI OTTO INDIVIDUI PER SPACCIO, LA DENUNCIA IN STATO DI LIBERTÀ DI ALTRI DODICI, IL SEGNALAMENTO ALL’AUTORITÀ PREFETTIZIA DI BEN 72 ASSUNTORI E IL SEQUESTRO DI UN CHILOGRAMMO DI DROGA”. Terni, settembre 2017 – marzo 2019

 

 

ENCOMIO SEMPLICE CONCESSO DAL COMANDO UNITA’ FORESTALI AMBIENTALI E AGROALIMENTARI CARABINIERIAl Tenente Colonnello Elena CANDELA, al Maresciallo Ordinario Roberto BELLINI, al Brigadiere Capo Qualifica Speciale Maurizio LATINI, all’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Tiziana SERPETTI all’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Alessandro PETRUCCI, all’Appuntato Scelto Emilio MICHELI, all’Appuntato Scelto Adio SEGARELLIPersonale del Gruppo Carabinieri Forestale di Terni: “PER LE SPICCATE QUALITA’ PROFESSIONALI DIMOSTRATE NELL’AMBITO DELLA COMPLESSA E ARTICOLATA INDAGINE DENOMINATA “ACCIAIO SPORCO” INERENTE UNA TRUFFA MESSA IN ATTO AI DANNI DELLA SOCIETA’ “ACCIAI SPECIALI” DI TERNI, CHE HA PORTATO AL CONSEGUIMENTO DI BRILLANTI RISULTATI, CULMINATI NELL’APPLICAZIONE DI OTTO MISURE DI CUSTODIA CAUTELARE DEGLI ARRESTI DOMICILIARI DISPOSTI DAL GIP DEL TRIBUNALE DI TERNI”. Provincia di Terni, 23 giugno 2016.

ENCOMIO SEMPLICE CONCESSO DAL COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI UMBRIA al Maggiore. Giuseppe NARDO’, al Maresciallo Capo Gabriele STROPPA, al Maresciallo Ordinario Fabrizio SAVINELLI, al Brigadiere Francesco CERCOLA, al Brigadiere Marco BRUSCHINI: “COMANDANTE ED ADDETTI AL NUCLEO INVESTIGATIVO DI COMANDO PROVINCIALE, DANDO PROVA DI LODEVOLI QUALITA’ PROFESIONALI, ELEVATO SENSO DEL DOVERE E SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO, AVVIAVANO COMPLESSA E PROLUNGATA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI DISARTICOLARE UNA PERICOLOSA ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE FINALIZZATA ALLA COMMISSIONE DI NUMEROSE TRUFFE AI DANNI DI ANZIANE VITTIME. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI OTTO SOGGETTI IN ESECUZIONE DI MISURE CAUTELARI RESTRITTIVE E LA DENUNCIA IN STATO DI LIBERTA’ DI ALTRI DUE, TUTTI GRAVITANTI NELL’AREA DELL’HINTERLAND NAPOLETANO, AUTORI DI BEN 141 REATI PERPETRATI NEL CENTRO E NEL SUD ITALIA, RISCUOTENDO IL PLAUSO DELLA POPOLAZIONE E CONTRIBUENDO AD ESALTARE IL PRESTIGIO DELL’ISTITUZIONE.

 

LETTERA DI APPREZZAMENTO DEL COMANDANTE PROVINCIALE DI TERNI, all’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Massimo PETTINE, all’Appuntato Moreno CECCARELLI Addetti all’Aliquota Radiomobile del NOR della Compagnia Carabinieri di Terni: “PER L’ELEVATO SENSO DEL DOVERE E LA SPICCATA PROFESSIONALITÀ DIMOSTRATA NELL’INTERVENTO CONCLUSOSI CON L’ARRESTO IN FLAGRANZA DI REATO DI DUE INDIVIDUI SORPRESI NEL PERPETRARE UN FURTO IN APPARTAMENTO”. Terni 27 febbraio 2019;

 

al Maresciallo Capo Gianluca MARCUCCI all’Appuntato Scelto Qualifica Speciale Enrico MASSARUCCI, all’Appuntato Scelto Enrico DI PAOLO Comandante della Stazione Carabinieri di Papigno ed addetti alla Stazione Carabinieri di Terni: “PER LO SPIRITO DI INIZIATIVA E LO SPICCATO SENSO DEL DOVERE DIMOSTRATI IN OCCASIONE DELL’INCENDIO CHE HA COINVOLTO UN APPARTAMENTO ALL’INTERNO DI UN CONDOMINIO DI TERNI. LA SENSIBILITÀ DIMOSTRATA NEL PRESTARE SOCCORSO ALLA POPOLAZIONE, PROVATA DALL’EVENTO, HA RISCOSSO L’UNANIME PLAUSO DELLA CITTADINANZA E DELLE ISTITUZIONI”.Terni 1° marzo 2019.

 

  (210)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini