Domani, sabato 8, si parlerà delle storie di donne “esibite, occultate, immaginate”. Nel lungolago la cena grande del Palio

1PASSIGNANO SUL TRASIMENO, 7 giugno 2019 – Sarà Passignano sul Trasimeno ad ospitare l’anteprima di giugno del Festival del Medioevo. “Esibite, occultate, immaginate. Storie di donne nel Medioevo” è il titolo dell’evento che si terrà domani sabato 8 giugno 2019 (lungolago Pidocchietto a partire dalle 17.00). Protagonisti saranno tre storici con altrettanti argomenti, uniti da un filo conduttore tutto al femminile: Jacopo Mordenti parlerà de “Le mie migliori nemiche. Il conflitto fra il Comune perugino e il Trasimeno nel programma allegorico della Fontana Maggiore di Perugia (1278)”; Sara Piccolo Paci, illustrerà “L’abito femminile nella seconda metà del Quattrocento. Appunti intorno alla rievocazione storica”, e Glauco Maria Cantarella tratteggerà i ritratti di tre importanti figure: “Visibili e invisibili: tre donne davanti al potere. Matilde di Canossa, Adelaide del Vasto contessa di Sicilia e regina di Gerusalemme, Elvira di Castiglia regina di Sicilia (1046-1134)”.

La giornata di Passignano anticipa il tema della grande manifestazione culturale che si terrà a Gubbio dal 25 al 29 settembre 2019 e che avrà il mondo femminile come tema condurttore.

L’appuntamento “Esibite, occultate, immaginate. Storie di donne nel Medioevo” nasce dalla collaborazione con il Comune di Passignano sul Trasimeno e l’Ente Palio delle Barche. Ente che proprio nella sera di sabato prossimo insieme ai quattro rioni promuovono la “Cena grande” sul nuovo lungolago.

  (44)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini