gruppo-voci-di-donneDERUTA, 9 giugno 2019 – Serata dedicata alle donne al The Play Bar di Deruta lo scorso sabato con un evento di beneficenza in favore dei Centri Antiviolenza di Perugia e Terni gestiti dall’Associazione Liberamente Donna ETS. Organizzato da Valter Puliti con il supporto della Società delle Estranee, la Dot Radio di Spello, Pannonica Jazz Club e la sponsorizzazione delle Cantine Giorgio Lungarotti, l’evento ha voluto creare  un momento di sensibilizzazione verso il problema della violenza di genere. Elena Bistocchi e Sara Pasquino hanno presentato in apertura l’associazione Liberamente Donna spiegando le attività e il lavoro che compie in questo campo così delicato e mettendo in evidenza quanto sia importante il sostegno che si può offrire alle donne in difficoltà.

Il concerto è stato aperto da Claudia Aliotta, che ha anche condotto la serata, insieme al pianista Luca Cipiciani; il duo ha proposto un tributo alla compositrice afroamericana Irene Higginbotham, definita dal musicologo Ted Gioia “una delle cinque songwriter che ha contribuito a modellare il linguaggio del jazz”.

Programma all’insegna dello swing e del blues anni Quaranta quello proposto dalla cantante che si è fatta apprezzare per lo charme e la raffinatezza nell’esecuzione dei brani. Di seguito Cecilia Brunori è stata protagonista, supportata egregiamente da Luca Cipiciani, di un sentito e appassionato “Omaggio a Nina Simone” che ha messo in luce tutto il carisma, la grinta e le capacità interpretative della Brunori. In chiusura “Quasi blu” di Joy Grifoni Trio,  un progetto raffinato, originale e ricco di poesia incentrato sulla rivisitazione in chiave jazz di grandi classici della canzone italiana.

Da De Andrè a Tenco, passando per testi originali della Grifoni e versi di Pasolini, il trio ha creato un sound di raffinata atmosfera con la voce incisiva e il contrabbasso  della musicista di Narni, in sintonia con il supporto armonico e le improvvisazioni della chitarra di Maurizio Chiani e le morbide evoluzioni alla flicorno e al trombone di Antonio Micori. (248)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini