Dal nostro inviato speciale GILBERTO SCALABRINI

1ASSISI, 11 giugno 2019 – Lo spettacolo di solidarietà per i più poveri del mondo, condotto da Carlo Conti, è apparsi quest’anno più snello e più veloce nelle interviste del mattatore, che ha tenuto incollati al piccolo schermo tanta gente. Il vescovo di Assisi, monsignor Sorrentino, ha parlato di una “rivoluzione del cuore”. Una prima serata davvero molto bella, andata in onda su Rai 1 dalla piazza della basilica di San Francesco. Tanti ospiti, artisti, musicisti e cantanti che sono accorsi nella città del “Poverello” per aiutare nella raccolta fondi, sostenere i più deboli e passare una serata all’insegna della solidarietà. Il ricavato arriverà in India e Guinea Bissau per garantire un’istruzione ai bambini; nel Benin per dare una formazione professionale giovani. In Sud Sudan per creare un ospedale per mamme e bambini. I progetti di oggi sono un raggio di sole per gli adulti di domani. Per garantire loro indipendenza e un futuro possibile.

2Oltre ai già noti Giovanni Allevi, Amara, Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana, Pierdavide Carone, Dear Jack, Andrea Griminelli, Gio di Tonno, Antonio Mezzancella, Fabrizio Moro, Nek, Enrico Nigiotti, Piccolo Coro dell’Antoniano, Francesco Renga, Carly Paoli, Paola Turci e Paolo Vallesi si aggiungono FIorella Mannoia, Piccolo coro dell’Antoniano (con un brano scritto da Tommaso Paradiso con Takeshi e Ketra) ed Enrico Brignano che, oltre alla parodia su come vestono gli stranieri in Italia, ha raccontasto i suoi inizi da chierichetto con don Andrea. Fra le testimonianze anche quella di suor Rita Giaretta e don Dante Carraro, impegnati rispettivamente nella difesa e reintegrazione delle donne sfruttate e nel promuovere e tutelare buone pratiche per la salute delle popolazioni africane. C’era anche il calciatore della Lazio Simone Acerbi, che racconterà come la fede lo ha aiutato a seguito di una grave malattia.

3La solidarietà dei frati di Assisi ‘Con il cuore, nel nome di Francesco’ conquista gli italiani. La serata televisiva ha raggiunto oltre 2,5 milioni di spettatori pari al 12.3% di share. La maratona benefica – ha dichiarato il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – continua fino al 1° luglio. Per aiutare le missioni francescane in Italia e nel mondo basta inviare un sms o chiamare da rete fissa al 45515. Un grazie speciale all’Amministratore Delegato Rai, Fabrizio Salini, al direttore di Rai1, Teresa De Santis, al Capo Struttura Rai, Angelo Mellone, a Carlo Conti, agli artisti che hanno ‘prestato’ la loro voce per san Francesco e a quanti stanno rendendo possibile questo miracolo d’amore e solidarietà. Avevamo bisogno, in questo momento particolare, di ascoltare storie che ci aprissero il cuore agli altri, agli ultimi. Grazie a tutti coloro che sostengono, e vorranno continuare a farlo, non solo le missioni francescane ma anche le realtà che Papa Francesco, attraverso il segretario di Stato della Santa Sede, Cardinale Pietro Parolin, e la Conferenza Episcopale Italiana ci hanno indicato”. Domenica 16 giugno alle 15.50 la replica su Rai1.

Sarà possibile sostenere la campagna di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi, per poveri e dimenticati in Italia e nel mondo, con SMS e chiamate da rete fissa al 45515 dal 1° giugno al 1° luglio. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce e Tiscali. Oppure dona 5 euro al 45515 per ciascuna chiamata da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile e di 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

L’iniziativa è promossa dal Sacro Convento di Assisi e dall’Istituto per il Credito Sportivo. Alla sua realizzazione hanno contribuito Fria, Poste Italiane e TIM. La produzione del programma “Con il Cuore, nel nome di Francesco” è affidata alla Rai con il patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia e Comune di Assisi. (111)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini