In arrivo per il week end campioni e appassionati del volo libero. Assessore Paffi: “Sigillo ‘capitale mondiale’ di questo sport”

1Sigillo, 18 giugno ’19 – Si svolgerà dal 21 al 23 giugno a Monte Cucco il 9° Raduno Deltasauri che dal 2011 richiama nel paradiso del volo libero umbro campioni, ex campioni, ed appassionati del deltaplano. Come ogni anno con la loro presenza i piloti cercheranno di frantumare i record precedenti quanto a partecipazione e riempire il decollo di deltaplani pronti a spiccare il volo, ben 120 nella scorsa edizione.

Monte Cucco è uno dei siti di volo più conosciuti: grazie alle sue caratteristiche territoriali si formano delle correnti ascensionali ideali per la pratica del volo libero. Deltaplanisti e parapendisti provenienti da ogni parte d’Europa e del mondo ogni anno si librano nei nostri cieli effettuando voli di grandi distanze e durata.

Le caratteristiche orografiche dell’Alta Valle del Chiascio e dei rilievi del Massiccio del Monte Cucco, che giganteggia nel Parco Naturale Regionale del Monte Cucco nonché la mancanza di ostacoli all’avvicendarsi delle correnti atlantiche e balcaniche, rendono dunque il territorio una zona molto adatta alla pratica del volo libero, segnatamente del deltaplano.

Il Monte Cucco è una delle poche località dove si disputano competizioni nazionali ed internazionali di volo libero ad alto livello tecnico. Sigillo è l’unico comune in Italia ad aver ospitato ben 7 edizioni su 21 dei campionati Open di deltaplano.

“Ed è soprattutto il Comune che rappresenta la capitale mondiale di questo sport – dichiara l’assessore alla promozione turistica e Vice sindaco Annalisa Paffi – avendo ospitato ben due campionati mondiali di deltaplano. Peraltro quest’anno Sigillo ospiterà dal 10 al 18 agosto prossimi i campionati italiani di tale specialità. Il rilancio del turismo a Sigillo – continua il Vice sindaco – è un tutt’uno con la conservazione e la valorizzazione dell’enorme patrimonio naturale del Monte Cucco e della sua ormai riconosciuta vocazione per gli sport all’aria aperta. Il nostro auspicio è che le bellezze storico naturalistiche del territorio contribuiscano a promuovere e un comprensorio turistico organizzato ed accogliente per tutti”. (164)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini