Ha partecipato alle gare di tiro a segno. Iniziative promosse anche a Terni a cura del delegato Jacopo Tommaso Strinati

1SPOLETO, 21 giugno 2019  – Antonio Maracchia è stato il primo atleta umbro paralimpico a prendere parte ad un campionato regionale di tiro a segno, specialità carabina. Lo ha fatto domenica scorsa partecipando alla gara, nella categoria C10H R1 (10 metri di distanza per 60 colpi), organizzata dalla sezione di Spoleto. La sezione spoletina, guidata dal presidente Antonio Pismataro, è sempre attenta a coinvolgere atleti disabili. Per il prossimo settembre, infatti, sta organizzando la seconda edizione del campionato regionale Cip di tiro a segno. Caratteristica della manifestazione sarà la partecipazione degli atleti in squadre, ognuna delle quali sarà composta da un atleta normodotato e da uno disabile.

Sempre nei giorni scorsi un altro atleta umbro aveva ben figurato nella sezione Para Trap dell’Emir Cup, disputato al Tav Umbriaverde di Todi. Si tratta di Daniele Parrettini si è imposto nella categoria PT1 con il punteggio di 122/150. A premiare l’atleta paralimpico è stato lo stesso Gianluca Tassi, presidente del Cip Umbria, che ha poi salutato anche Nasser Al Attiyah, appassionato di tiro a volo e vincitore assoluto dell’edizione 2019 della Dakar, il raid off-road più estremo e più difficile al mondo. Dopo questo successo Daniele Parrettini si sta preparando per la prossima gara in programma il prossimo 14 luglio a Fano. La Federcaccia, infatti, sta organizzando il secondo campionato nazionale di Para Trap.

Sempre nei giorni scorsi Jacopo Tommaso Strinati, delegato provinciale Cip Terni, ha preso parte alla finale del Memorial Orlando Strinati. Il torneo di calcio giovanile è stato promosso dall’associazione Integr@mente che opera per la promozione dello sport e orientamento sportivo per soggetti diversamente abili. Tommaso, membro dell’associazione nonché nipote di Orlando Strinati, ha organizzato alcuni eventi collaterali.

Sabato scorso, inoltre, Gianluca Tassi e Jacopo Tommaso Strinati hanno preso parte anche alla festa di mezzo secolo del Circolo Scherma Terni. (141)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini