iI sindaco Francesca Mele interviene contro l’uso strumentale delle posizioni espresse dall’Amministrazione

cofMARSCIANO, 22 giugno 2019 – “Intendo respingere con forza – afferma il sindaco – il tentativo di strumentalizzare, da parte del Partito Democratico, un mio intervento sul tema della sicurezza in cui esprimo semplicemente la vicinanza e la solidarietà dell’Amministrazione a quanti hanno, anche recentemente, subito furti e atti vandalici nel nostro territorio. Una strumentalizzazione che avviene, da parte del PD, richiamando con toni da campagna elettorale, aspetti del programma con cui la coalizione di centro destra ha vinto le elezioni (vedi l’armare la polizia locale o l’installazione di impianti di videosorveglianza) ma che non ho voluto toccare nel comunicato stampa con cui ho semplicemente espresso l’attenzione che l’Amministrazione ha e avrà verso questi temi, limitandomi solo a ribadire la ferma volontà di agire nelle sedi competenti per garantire azioni concrete a tutela dei cittadini, a partire dall’incremento dell’organico dei Carabinieri.

E ritengo piuttosto singolare che il Partito Democratico, al governo di questa comunità fino a pochi giorni fa, incalzi la nuova Amministrazione, peraltro non ancora operativa nella sua pienezza, sull’attuazione di misure, quali l’istallazione di telecamere per videosorveglianza, che evidentemente non hanno rappresentato una sua priorità di intervento negli anni passati”.

“Toni assolutamente fuori luogo e, anche in questo caso da campagna elettorale – prosegue Francesca Mele – sono anche quelli usati dal Consigliere eletto Sergio Pezzanera, che a mezzo social commenta il mio intervento in occasione della Commemorazione del carabiniere Giuseppe Briganti, definendo il sindaco come in imbarazzo difronte ai temi dell’antifascismo. Ricordo al Consigliere Pezzanera che chi ha preso parte alla commemorazione non è il rappresentante di un partito politico in campagna elettorale ma il sindaco di tutta la comunità di Marsciano. Ed è proprio nell’ambito di questo incarico istituzionale, che ho l’onore di ricoprire, che anche in quell’occasione mi sono rivolta a tutti i cittadini ritendo legittimo non ripercorrere, nel mio breve discorso, le vicende storiche che hanno portato al sacrificio di Briganti, ucciso dai nazisti, già bene espresse da chi mi aveva preceduto negli interventi, quanto piuttosto attualizzare quello che è il ruolo, l’importanza e il prestigio dell’Arma dei Carabinieri, che con spirito di abnegazione, oggi come ieri, è al servizio dei cittadini italiani.

A 75 anni da quei fatti non ritengo ci si possa limitare a parlare di fascismo e antifascismo, cosa che peraltro era stata fatta in maniera piuttosto approfondita dai relatori, ma ho sentito doveroso sottolineare e ringraziare l’Arma e tutte le Forze dell’ordine per ciò che oggi fanno a tutela della sicurezza di tutti noi. Senza alcun imbarazzo per argomenti e situazioni storiche ormai recepite e acquisite senza bisogno di ulteriori e scontate sottolineature, ma, piuttosto, orgogliosa di poter lavorare, pur nei limiti del mio ruolo, per la sicurezza della comunità in risposta ai bisogni che oggi esprime”.

  (175)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini