PERUGIA, 1 luglio 2019 – Dopo un tentativo d’ingaggio già nel mercato d’inverno della scorsa stagione, la Bartoccini FORTinfissi accoglie nel suo organico Veronica Angeloni, schiacciatrice toscana in forza alla Sirio dal 2008 al 2011 torna al PalaBarton. Giocatrice dalla grande esperienza ai massimi livelli nel campionato italiano (Novara, Chieri, Piacenza, Conegliano e Pesaro per citare alcune sue ex squadre) ha potuto vivere anche alcune esperienza oltre i confini con Odintsovo (RUS) e Saint Raphael (FRA) vincendo con quest’ultima il tricolore, per lei successi anche in maglia azzurra come il Campionato Europeo Juniores del 2004. “Per me Perugia è la città del cuore, quando sono venuta a giocare con la Sirio mi sono sentita subito a casa, mi ero ripromessa che sarei tornata e quindi per me sarà una grande emozione, quando la scorsa stagione con la mia ex squadra sono tornata a giocare al PalaBarton avevo le farfalle allo stomaco, lì ho molti bei ricordi. Con coach Bovari già lo scorso anno avevamo parlato di un passaggio in corsa, poi però il rilievo del mio ruolo a Marsala mi ha fatto rimanere in Sicilia fino al termine stagione.

Sono contenta di essere arrivata ora che giocheremo nella massima serie, mi piace impegnarmi molto, se poi lo fai in un luogo dove ti senti a casa è ancora meglio. Da questa stagione mi aspetto di poter dare un grande contributo a tutta la squadra, sia dal punto di vista tecnico che morale perché amo fare gruppo, mi piace dare il massimo sia in campo che fuori, spero di poter trovare spazio per ricavare il mio posto, la cosa più importante per un atleta è quella di dare la propria disponibilità al 100% sia alla squadra che al coach. Pensando al campionato essendo una neopromossa dovremo cercare di vincere le partite con le squadre del nostro livello, con l’obbiettivo ovviamente di ottenere il miglior risultato possibile, sarebbe bello riuscire ad arrivare tra le prime 8, anche se non sarà facile visto quanto è cresciuto il livello del campionato, negli scorsi anni si erano visti degli alti e bassi ma ultimamente c’è stata una grande crescita dal punto di vista del livello tecnico”.

  (131)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini