fuso-rasigliaFOLIGNO, 6 LUGLIO 2019 – Domani, domenica 7 luglio, il suggestivo borgo di Rasiglia (PG) sarà lo scenario di un evento unico nel suo genere, l’Exhibition Conference dal titolo “Arte e Connettoma”, che si terrà presso l’Ex lanificio Accorimboni – Sala Dino Tonti. Il progetto è stato ideato e curato dall’Arch. Maurizio Tonti e dal Dott. Claudio Santelli. L’incontro con gli artisti, ospiti dell’Exhibition e l’idea della Conference sono nati a seguito della divulgazione delle sculture partecipate progettate dall’Arch. Tonti nella stessa Rasiglia e a Spoleto. Il presupposto, infatti, che ha fatto vedere la luce a queste sculture era quello di far partecipare alla loro realizzazione tutti i cittadini, attraverso l’assemblamento di singoli pezzi che uniti avrebbero creato un’opera unica e la cui forma si basava su algoritmi matematici codificati dalle geometrie presenti in Natura. L’opera conclusa, ha l’obiettivo di unire idealmente le persone che vi hanno aderito, facendo provare loro una sensazione positiva di appartenenza e appagamento.

Da qui l’incontro con il Dott. Claudio Santelli, un medico che lo scorso anno, iscritto al biennio specialistico in scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino, aveva studiato proprio questo fenomeno per la sua tesi.

La sinergia tra arte, ambiente e uomo può influire, infatti, sul benessere psicofisico riconfigurando la formazione plastica delle mappe celebrali del connettoma, ovvero di quei circuiti, formati dall’insieme di tutte le connessioni neuronali all’interno del cervello, che si modificano nel corso della vita a seconda delle esperienze e degli accadimenti di ognuno di noi.

La riqualificazione del territorio attraverso il recupero architettonico e la scultura ambientale rappresenta così un favorevole stimolo epigenetico sulle persone che lo abitano e lo visitano. In base agli studi sull’epigenetica, infatti, i vari segnali che provengono dall’ambiente, fisico e sociale, in cui viviamo e lavoriamo sono in grado di modulare (attivare o silenziare) l’ESPRESSIONE dei nostri geni senza modificare il codice genetico.

Durante l’evento, che si terrà dalle 15.30 alle 17.30 saranno esposte ben 7 sculture appartenenti a Studio di Architettura Tonti Art’s, Giancarlo Lepore, Pino Mascia, Paolo Soro, Rocco Natale, Enzo Torcoletti e Claudio Santelli. Sarà, inoltre, realizzata un’installazione di Land Art “Site specific” da Ferziero e Marco Santelli presso la cascata dell’acqua di sorgente.

Di “Arte e Connettoma” si parlerà approfonditamente, invece, nel corso della conferenza coordinata dall’Arch. Sara Spitella, co-progettista delle sculture partecipate.
Dopo i saluti dell’Arch. Maurizio Tonti, la parola passerà alla dott.ssa Maria Palma Cesarini dell’Associazione “Rasilia e le sue Sorgenti”. In seguito il Prof. Alberto D’Atanasio spiegherà nel dettaglio le sculture di Rasiglia e Spoleto, mentre l’Arch. Giovanni Tonti ne illustrerà la grafica e le idee di fondo. In seguito, l’intervento del Prof. Giancarlo Lepore esporrà il progetto “Escape”, mentre il M° Ferziero Santelli mostrerà le immagini di interventi di Land Art eseguiti su vari territori, poi sarà la volta del Dott. Claudio Santelli, il quale illustrerà la teoria “Epigenetica, connettoma e benessere psicofisico”. In conclusione gli ospiti potranno godere della performance del Prof. Franco Rustichelli dal titolo “The man on the way to immortality”. (367)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini