Riasfaltato il percorso e grandi novità alla cronoscalata eugubina, che dal 23 al 25 agosto ospita in Umbria la nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna aperta ai piloti stranieri sulla scia della straordinaria esperienza europea del FIA Hill Climb Masters vissuta lo scorso ottobre

1GUBBIO, 11 LUGLIO 2019 – Già si è rifatto il look il percorso di gara del 54^ Trofeo Luigi Fagioli, in programma il 23-25 agosto  a Gubbio . Gli organizzatori sono al lavoro per rendere il nono round del Campionato Italiano  Velocità Montagna sempre più accattivante, internazionale  e rispettoso dei massimi standard organizzativi, logistici e sportivi, per permettere la riuscita di un evento clou sulla scia dello straordinario successo ottenuto lo scorso ottobre con l’esperienza europea del FIA  Hill Climb Masters . Oltre che Tricolore e Trofeo Italiano, la classica umbra, nota nel circus delle cronoscalate come “Montecarlo delle salite” , per il 2019 presenta la caratteristica di gara ENPEA ed è quindi aperta anche ai piloti stranieri . Le iscrizioni  si aprono lunedì 22 luglio e le schede saranno disponibili su www.trofeofagioli.it . Nei giorni scorsi il tracciato di 4150 metri che dall’esclusivo centro storico di Gubbio sale a Madonna della Cima attraverso la Gola del Bottaccione, sito geologico di rilevanza mondiale, è stato riasfaltato per ben un terzo  della lunghezza (circa 1,4 km) e i lavori per ulteriori implementazioni sono già iniziati. Riguarderanno l’istallazione di nuove barriere  di protezione, ripuliture  e interventi migliorativi nelle zone riservate al pubblico , sia a livello di posti sia di visibilità.

2In città, anche grazie alla collaborazione con il Comune di Gubbio e proprio come organizzato in occasione del FIA Masters, sarà istallato un palco  nella centrale piazza 40 Martiri per serate, musica e premiazioni finali e anche una parte prestigiosa del paddock  sarà compresa all’interno delle mura medievali. Ulteriori sforzi che vedono impegnato il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche in un grande appuntamento che dopo aver ospitato l’“Olimpiade” delle corse in salita ormai non può che continuare a guardare al futuro in ottica “de luxe” . In questo filone si inseriscono ulteriori iniziative ed eventi collaterali di prestigio, tra le quali sono previste la consegna del Memorial Angelo e Pietro Barbetti  a una personalità dell’automobilismo e il

Tributo Ferrari , che quest’anno è organizzato in collaborazione con il Ferrari Club Italia e prevede passaggi sia sul percorso di gara sia all’autodromo di Magione. Il 54° Trofeo Fagioli, nona prova delle 12 che compongono il calendario 2019 del CIVM, la massima serie tricolore promossa da ACI Sport, si aprirà venerdì 23  agosto con le verifiche sportive e tecniche e passerà la “parola ai motori” sabato 24  con la disputa delle due salite di prove ufficiali e domenica 25  con il clou di gara 1 e gara 2 e la finale cerimonia di premiazione.

(102)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini